E IL PATRON CAMILLI ESTERNA ANCORA IL PROPRIO SCONTENTO

“ A Viterbo non si può fare calcio ad alto livello. Non c’è la vicinanza del Comune e delle istituzioni e non ci sono gli impianti. Senza stadio, senza campi per gli allenamenti, è impossibile. Da domani andremo ad allenarci per tutta la settimana a Grotte di Castro, perché su questo campo è davvero impossibile.

Eppoi gli spettatori allo stadio: in una gara come quella giocata con il Pro Piacenza solo 200 i paganti. Se avessimo giocato a Grotte di Castro sarebbero stati più numerosi. Figuriamoci in un’altra città dalla vera tradizione calcistica. Ma non dico questo perché abbia altri progetti, ma solo perché”

error: Content is protected !!