VITERBESE, DOMANI IN VIAGGIO PER LA TRASFERTA PIU’ LUNGA

I Gialloblu ieri si sono allenati a Grotte di Castro e domani svolgeranno la rifinitura a Viterbo, prima di iniziare la lunghissima trasferta al nord.

La più lunga in assoluto per la verità, ben 562 km, qualcuno in più rispetto a quella di Alessandria (544), una gran bella gita per chi vorrà seguire Dierna e compagni fin lassù.

E’ lì che si dirige l’attenzione gialloblu, verso l’ultima trasferta della stagione regolare, verso gli ultimi novanta minuti in cui potrà accadere di tutto, in cui ottavo, nono e decimo posto si decideranno soltanto all’ultimo momento, con possibilità abbastanza simili tra le squadre tuttora in lizza.

La Viterbese vuole chiudere in bellezza, Puccica pure. Chiudere con un colpaccio esterno sarebbe il massimo, non  soltanto per la classifica, ma anche per una autostima utilissima in vista della prima gara dei playoff.

C’è anche voglia di ritornare al gol e circoscrivere la gara con l’Arezzo come una eccezione per una squadra gialloblu che non aveva mai chiuso in bianco. Ci pensa intensamente Neglia, che, comunque vada, sarà il capocannoniere della squadra. Ci pensa Jefferson, il quale vorrebbe ritagliarsi uno spazio da bomber di ritorno, di giocatore qualitativo che può segnare in questo finale di stagione e rifarsi della buona sorte non avuta, dell’infortunio che lo ha tenuto fuori per diverso tempo.

 

error: Content is protected !!