GIANA-VITERBESE. I PRECEDENTI DELLA STAGIONE REGOLARE

GIANA ERMINIO-VITERBESE 1-1

Viterbese (4-3-1-2): Iannarilli, Pacciardi, Dierna, Scardala, Celiento, Cenciarelli (Invernizzi 16’ st), Cuffa, Varutti (Diop 1’ st), Marano (Cruciani 8’ st), Sforzini, Neglia. A disp: Pini, Mallus, Cruciani, Invernizzi, Belcastro, Diop, Paolelli, Bernardo, Ansini, Pandolfi, Cardore, Mazzolli. Allenatore: Giovanni Cornacchini.

Giana Erminio (3-4-3): Viotti, Bonalumi, Montesano, Solerio, Sosio (Rocchi 30’ st), Pinardi (Greselin 42’ st), Marotta, Augello, Chiarello, Okyere, Perna (Pinto 30’ st). A disp: Sanchez, Perico, Rocchi, Pinto, Greselin, Capano, Lella, Ferrari. Allenatore: Cesare Albè.

Direttore di gara: Signor Riccardo Panarese di Lecce. Assistenti: Signori Alessandro D’Annibale di Marsala e Matteo Guddo di Palermo.

Marcatori: Perna 47’ pt, Cuffa 53’ st

Recupero: 2’ pt, 6’ st Angoli: 0-1

Ammoniti: Okyere 32’ pt, Cuffa 39’ pt, Perna 45’ pt, Bonalumi 40’ st, Pacciardi 45’ st, Cruciani 49’ st

Espulsi: Bonalumi 44’ st

 

VITERBESE C.-GIANA ERMINIO 3-4

VITERBESE CASTRENSE (4-3-3): Iannarilli 6; Pandolfi 6 Dierna 6 Miceli 6 Varutti 6; Cuffa 6,5 Cardore 6 Cruciani 6,5; Falcone 6 (12’ st Neglia sv) Jallow 6,5 (28’ st Jefferson sv 44’ st Battista sv) Sandomenico 6,5. A disp.  Pini, Pacciardi, Doninelli, Teglia, Micheli  Paolelli. All. Cornacchini 6

GIANA ERMINIO (3-4-1-2): Viotti 6; Perico 6 Bonalumi 6,5 (29’ st Perna 6) Montesano 6 Iovine 6,5 (19’ st Appiah sv); Pinardi 7 Marotta 6,5 Augello 6,5; Chiarello 7; Bruno 7 Gullit 6,5 (42’ st Rocchi sv). A disp. Sanchez, Sosio,  Capano, Pinto, Greselin, Ferrari, Biraghi. All. Albè 7

ARBITRO: Miele di Torino 5

Guardalinee: Trasciatti e Gentileschi

RETI: 2′ pt Miceli autogol (GE),  15′ pt Bonalumi (GE),  23′  pt Sandomenico (VC),  7′ st Miceli  (VC), 9′ st Cruciani rig. (VC), 32′ st Gullit (GE), 37′ st Bruno (GE)

AMMONITI: Cardore (VC),  Bonalumi (GE),  Montesano (GE)

NOTE. Angoli 13-4 per la Viterbese C., spettatori circa 1000. recuperi pt 0 st 4’

VITERBIO – Una girandola di gol per una gara dalle molte emozioni, tra due squadre che avrebbero meritato entrambe il successo.

Parte a razzo il Giana Erminio, che infligge un rapido uno-due alla Viterbese. Si apre (2′) con Miceli, un incredibile autogol su punizione di Iovine. Prosegue (15′) Bonalumi, da calcio d’angolo, solo davanti al portiere, di testa.

Sembrerebbe una gara già chiusa, ma la Viterbese reagisce con forza e determinazione e raggiunge il pari.

Cross di Pandolfi (23′), devia Jallow e Sandomenico la piazza sotto le  gambe di Viotti. Si rientra dopo l’intervallo e Miceli (7’) si riscatta: dal dodicesimo corner  trova il pallone per battere a rete di testa. Non basta: Varutti subisce fallo in area. Cruciani (9’) dal dischetto riapre la gara.  

Albè vince – probabilmente – qui la partita: toglie il difensore Bonalumi e mette dentro Perna, dando un segnale chiaro e i suoi uomini fanno il resto, prima con Gullit (32’) eppoi (37’) con il “sempreverde” Bruni.

(NELLA FOTO SFORZINI, INFORTUNATOSI GRAVEMENTE CONTRO LA GIANA)

error: Content is protected !!