VITERBESE, LA VIGILIA DEL GIORNO PIU’… LUNGO!

Il Brianzolo non cammina, corre. Non lavora, fattura. Pranza a mezzogiorno e cena alle sette, cascasse il mondo. Questi i luoghi comuni che caratterizzano lo stereotipo della gente della Brianza, laddove la Viterbese è arrivata ieri, per preparare nel migliore dei modi la gara di domani, forse la più importante della stagione.

Il viaggio di andata e ritorno di Como è stato troppo faticoso e la società gialloblu ha capito immediatamente che sarebbero potuto essere di nuovo energie sprecate, con il serio rischio di vederle ripercuotere sul terreno di gioco della sfida in gara unica contro la Giana Erminio.

Come dire che il patron Camilli e i suoi uomini operativi non hanno voluto lasciare nulla al caso, niente di intentato, nessuna cosa che possa lasciare adito a recriminazioni inutili, tolto quello che accadrà sul terreno di gioco, il che è ancora totalmente da vivere e da valutare.

error: Content is protected !!