VITERBESE, TANTE CHIACCHIERE…

Come sempre accade – purtroppo – la fine stagionale del calcio giocato apre la stura ad una interminabile, quanto sterile, stura di chiacchiere. Parlano tutti, tutti sanno. Chiunque ha la ricetta magica, l’informazione giusta. La verità, invece, è che ci vorrebbero i fatti concreti, cosa che per il momento è ancora lontana dalla Viterbese e dalle sue problematiche, quelle che hanno portato il patron Camilli a mettere più volte in discussione il proposito di proseguire ancora.

Tutto è aleatorio e le soluzioni – costruzione di campi e quant’altro – ancora ben di là da venire. L’unica cosa seria e concreta potrà solo essere la passione di Camilli per il calcio e l’orgoglio di voler ottenere un seccesso personale a Viterbo mai riuscito a nessuno. Se prevarrà tutto ciò, Camilli rimarrà e, probabilmente, dovrà accontentarsi di non avere a breve scadenza, il campo per gli allenamenti.

error: Content is protected !!