AMARCORD. DODICI ANNI FA, AMICHEVOLE NEL RITIRO DI FRATTA TODINA

ERA IL 6 AGOSTO DEL 2005: LA VITERBESE SI PREPARAVA COSI’

FRATTA TODINA – Risultato di parità nella seconda uscita stagionale del Viterbo di Giacomo Modica. Rinviato ancora l’esordio dei nuovi arrivati Frau e Pagliarini, ancora a corto di preparazione, dopo due soli giorni di lavoro, i gialloblu hanno dovuto rinunciare anche al titolare Bussi e ad alcuni giovani, tutti alle prese con indolenzimenti muscolari. Ha giocato, invece, Gagliarducci, il quale è apparso già in forma campionato, ma nonostante questo la difesa gialloblu, in Modica ha provato Farris a terzino sinistro, ha subito due reti iniziali dalla vivace Ebolitana guidata da Egidio Dirozzi. La prima rete è stata messa a segno da Piccirillo, con un pallonetto dal vertice sinistro dell’area che ha scavalcato Proietti. Simile dinamica anche in occasione del raddoppio, ma dal fronte opposto stavolta, con l’intraprendente Miranda che ha messo dentro di tacco a porta vuota. Nel finale Costa ha accorciato le distanze di un risultato che poteva essere riequilibrato all’inizio della ripresa su calcio di rigore. Dal dischetto ancora Farris (altri novanta minuti intEri per lui!), ma la conclusione non è stata troppo fortunata e, dopo il palo colpito contro il Pantalla, stavolta la conclusione è finita a lato, alla destra di Lamanna. E le indicazioni per Modica? Non troppe, per la verità, visti i tanti rincalzi in campo: molto dipenderà anche da come cambierà la squadra con l’innesto di due terzi nuovi dell’attacco, con Frau e Pagliarini. Inoltre manca una punta centrale in un reparto (bene il giovanissimo Grimaldi)che ha bisogno di peso ed a questo scopo potrebbe arrivare fin da oggi Ventura dal Pisa, oppure, dalla stessa squadra, Bonfiglio, che potrebbe adattarsi anche in quel ruolo. Così come a centrocampo dovrebbe avvertirsi, in senso positivo, il rientro di Bussi: Reimy per il momento non sembra potersi accollare compiti particolarmente importanti in un reparto che ha sofferto un po’ l’inferiorità numerica contro i Campani. Molto bene, invece, Rivolta, che Modica ha fatto giocare da esterno sinistro: il fedelissimo del tecnico gialloblu ha risposto bene, garantendo dinamismo, con copertura e spinta. Nella ripresa agguantato con Campione il pareggio, che non guasta mai, anche se Modica continua a non dar peso al risultato, considerando ogni amichevole come un allenamento.

VITERBO-EBOLITANA 2-2

VITERBO (primo tempo): Proietti, Campione, Giansante, Reimy, Farris, Gagliarducci, Faraone, Marano, Costa, Rivolta, Grimaldi.

VITERBO (secondo tempo): Cioci, Campione, Malè, Farris, Severati, Reimy, Viviani, Ferrari, Grimaldi, De Cristofaro, Nardoni. Allenatore Modica

EBOLITANA (primo tempo): Lamanna, Veruotolo, Caponigro, Giacinto, Marciano, Marcosano, Genco, Miranda, Piccirillo, Lasmi, Petrillo.

EBOLITANA (secondo tempo): Lamanna, Consorti, Caponigro, Dirozzi, Di Benedetto, Trotta, Ciccaroni, Santaniello, Perna, Miranda, Nardi. Allenatore: Pirozzi

Arbitro: Rossetti di Perugia

Reti: 4′ pt Piccirillo (E), 31′ pt Miranda (E), 40′ pt Costa (V),32′ st Campione (V)

error: Content is protected !!