COSI’ L’ESORDIO DELLO SCORSO ANNO: BUONA PROVA CONTRO LA FAVORITA CREMONESE

ERA IL 28 AGOSTO 2016

VITERBESE C.-CREMONESE 0-0

VITERBESE CASTRENSE (3-5-2): Iannarilli 6,5; Dierna 6,5, Mallus 6,5, Celiento 6,5;  Pandolfi 6,5, Marano 6,5 (16’ st Cenciarelli 6),  Cruciani 6, Cuffa 6,5 (39’ st Diop sv), Varutti 6; Neglia 6, Invernizzi 6 (16’ st Sforzini 6). A disp. Pini, Pacciardi, Scardala, Boldrini, Belcastro, Bernardo, Fé, Ansini, Mazzolli, All. Cornacchini

CREMONESE (4-3-1-2): Ravaglia 6,5; Gemiti 6, Polak 6,5, Marconi 6, Gambaretti 6; Porcari 6, Pesce 6,5, Scarsella 6 (27’ st Cavion 6);  Belingheri 6,5 (16’ st Perrulli 6); Scappini 6 (21’ st Stanco 6), Brighenti 6. A disp. Bellucci, Galli, Procopio, Salviato, Lucchini, Maiorino, Luperini, Ruci, Forni. All. Tesser

ARBITRO: Balice di Termoli (assistenti: Gnarra di Siena, Meozzi di Empoli)

AMMONITI: Gemiti (C), Dierna (VC), Sforzini (VC)

NOTE: Spettatori circa 2000 (1490 paganti), Angoli 5-2 per la Viterbese. Recuperi: pt 1’ st 2’. In tribuna diversi addetti ai lavori, tra cui Angelo Peruzzi, attuale dirigente della Lazio.

 VITERBO – Buon esordio casalingo della Viterbese C. – tornata nella terza serie – al cospetto della più blasonata Cremonese. Gli uomini di Cornacchini hanno retto bene il confronto ed hanno anche avuto diverse occasioni per andare in gol – soprattutto nella ripresa – con Invernizzi e Neglia.

La Cremonese ha giocato un buon primo tempo, poi ha dato l’impressione di potersi accontentare del pari contro una avversaria tutt’altro che arrendevole, che nel finale ha messo in campo anche il bomber Sforzini, l’ultimo arrivato in gialloblu. Gran caldo sulla gara: l’arbitro ha optato anche per il “timeout”.

error: Content is protected !!