IL “BIS SARDO”: DOPPIETTA DI CELIENTO E GOL DI BALDASSIN. ARZACHENA-VITERBESE 1-3.

Abbiamo seguito in diretta la partita tra Arzachena e Viterbese, terminata con la vittoria corsara gialloblu.

LE RETI

24′ BALDASSIN (CONCLUSIONE DA FUORI AREA CHE SI INFILA ALLA SINISTRA DEL PORTIERE IN RITARDO)

32′ VANO (RIBATTUTA DI IANNARILLI CORTA E IL GIGANTE SARDO METTE DENTRO DA UN METRO, TUTTO SOLO)

42′ CELIENTO (CROSS DI VARUTTI, COLPO DI TESTA DEL DIFENSORE CHE BATTE IL PORTIERE SEMPRE DALLA STESSA PARTE)

43′ ST CELIENTO (ANCORA DI TESTA, CHE METTE DENTRO DA UN TRAVERSONE DI SINI)

LA FORMAZIONE

Viterbese (4-3-3): Iannarilli, Peverelli, Celiento, Sini, Varutti (Sanè), Cenciarelli (Di Paolantonio)Musacci, Baldassin, Vanderputte (Mendez)Jefferson (Razzitti)Tortori (Zenuni).

A disposizione: Micheli,  Pandolfi, Mbaye, Pacciardi,  Atanasov,  Bismarck,   Pini.

Allenatore: Bertotto.

Ammonito Razzitti

IL PRIMO TEMPO

Come previsto, è un’altra gara rispetto alla Coppa Italia, ma la Viterbese la gestisce ugualmente bene, con Bertotto che aveva scelto – come avevamo anticipato – gli stessi undici di domenica scorsa, affidando la fascia di capitano a Varutti.

La gara si sblocca prima della mezzora, quando Baldassin, uno dei migliori fino a quel momento, tra i Gialloblu, tira da fuori area e spedisce il pallone alla sinistra di un portiere che non è sembrato particolarmente ispirato, nè in questa occasione, nè in altre.

Sembra una gara già incanalata, quando il “gigante” Vano, entrato al posto dell’infortunato Lisai, mette dentro da un metro un pallone ribattuto da Iannarilli, il quale più tardi fa preoccupare tutti dopo un’uscita: chiede immediatamente l’intervente dei sanitari. E’ una botta al costato, ma il portiere riprende il suo posto tra i pali, in tempo per vedere il raddoppio del suo compagno di squadra – e di reparto – Celiento, il quale si è portato in avanti e stacca di testa, su cross di Varutti, beffando il portiere, sempre nella medesima posizione.

SECONDO TEMPO

La Viterbese torna in campo con due cambi effettuati da Bertotto all’intervallo: dentro Di Paolantonio e Sanè al posto di Cenciarelli e Varutti.  E poco dopo entra Mendez per Vandeputte.

Nella ripresa l’Arzachena fa le cose migliori, sospinta dell’ex Nuvoli, che ha giocato una buona partita (a differenza della Coppa Italia), spesso pressando la Viterbese, ma mai trovando mattatori davanti a Iannarilli in grado di alterare le sorti di una gara che è andata spedita fino al successo gialloblu, arricchendosi – anzi – del terzo gol degli uomini di Bertotto, ancora con una sortita di Celiento, a “fare l’attaccante”, per una doppietta del tutto particolare per il difensore di Caivano.

TRA POCO “EDIZIONE MAGNUM” CON LE PAGELLE, LE RUBRICHE E GLI APPROFONFIMENTI SULLA PARTITA

 

error: Content is protected !!