ROGANI E’ IL MIGLIORE DELLA STELLA CHE VINCE ANCORA

 
 
Meroi 5,5
il debutto in quintetto lo motiva e la difesa energica e costante sul suo pari ruolo è asfissiante e per uno dei Grigi va oltre il regolamento. Gli vengono – così – fischiati falli, uno dietro l’altro, togliendolo dal campo praticamente al primo quarto, dato che al rientro – dopo pochi secondi  – commette il quinto. Da segnalare un bell’assist per Baldelli
Misino 5,5
sembra avere una certa difficoltà a trovare la sua sua zona di campo. Ce lo ricordiamo ai tempi delle giovanili che era letale tiratore da 3 punti: speriamo che non lo abbia dimenticato. Rivedibile
Manetti 5
lento e impacciato rispetto alla prima esperienza viterbese. La condizione fisica approssimativa costringe Fanciullo ad utilizzarlo a sprazzi. Farà sicuramente meglio quando crescerà la sua forma atletica
Rovere 6
non è la sua prestazione migliore e la scarsa vena realizzativa della squadra coinvolge anche lui,  che però nel finale è artefice del break decisivo
Caridà 6
poco incisivo nella prima parte di gara, migliora poi con lo scorrere dei minuti, piazzando qualche canestro decisivo che permette alla Stella di rimanere dentro la partita

 

Baldelli 6
si batte e lotta all’interno dell’area. Poco servito e poco utilizzato nel gioco spalle a canestro, dove – secondo noi –  Fanciullo lo deve sollecitare e impostare.
Rogani 6,5
migliore in campo e protagonista nel finale con un pregevole tap-in decisivo e una grintosa difesa. che mette i titoli di coda al match a favore degli Stellini
Luzza 5
le doti atletiche di questo ragazzo sono sotto gli occhi di tutti salta e corre ma spesso le sue soluzioni offensive non sono finalizzate da un vantaggio acquisito ma da forzature inutili, se gioca con la squadra e si prende tiri migliori sarà un sicuro protagonista della formazione viterbese
Telesca 5,5
la situazione falli dei pari ruolo gli concede un grande minutaggio e per un “millennium” impiegato in un ruolo delicato significa grande responsabilità che non fa rima con esperienza e siccome di Doncic purtroppo ce n’è uno solo, il ragazzo arranca ma si batte con grande energia recuperando nel finale una palla fondamentale .
L’ALLENATORE: FANCIULLO 5.5
è alla sua prima casalinga alla guida di una squadra costruita su misura per un coach giovane, ma ormai avvezzo, come lui. Il lavoro di costruzione deve crescere di pari passo con quello di formazione di giovani giocatori ancora acerbi e da formare ……… e qui il “nostro” Umberto è un vero maestro Buon Lavoro. (BBS)
STELLA AZZURRA – GROTTAFERRATA 64 – 58
Razzino n.e. Meroi 0.Misino 2,Manetti 8, Rovere 16, Navarra n.e.,Carida’ 17, Baldelli 4, Gasbarri n,e,, Rogani 8, Telesca 0, Luzza 9, Coach Fanciullo
error: Content is protected !!