VITERBESE-SIENA. COSI’ LO SCORSO ANNO

Viterbese C.- R. Siena 0-1  

VITERBESE CASTRENSE (4-3-3): Iannarilli 6,5; Celiento 6 Mallus 6 (12’ st Varutti 5,5) Dierna 5.5 Pacciardi 5,5; Marano 6 (20’ st Mununga 5,5) Cuffa 5,5 (32’ st Belcastro sv) Cenciarelli 5,5; Neglia 5,5 Invernizzi 5 Diop 5,5. A disp.: Pini, Micheli, Ansini, Mazzolli, Corinti, All. Cornacchini.

ROBUR SIENA (3-5-2): Moschin 6.5; D’Ambrosio 6 Stankevicius 7 Bordi 6; Grillo 6 (35’ st Rondanini sv) Firenze 6 Saric 6 (25’ st Doninelli sv) Guerri 6 Iapichino 6; Mendicino 6 (25’ st Bunino sv) Marotta . A disp.: Ivanov, Romagnoli, Castiglia, Masullo, Lucarini, Filipovic, Secondo. All. Colella.

ARBITRO: Mantelli di Brescia.

Guardalinee: Montanari e Vitaloni  

MARCATORI: 3’ pt Marotta (RS)

AMMONITI: Celiento (VC), Marotta (RS), Saric (RS), Firenze (RS), Moschin (RS), D’Ambrosio (RS)

NOTE: Angoli 4-4, spettatori circa 1.500 (con rappresentanza ospite). Recuperi pt  3’  st 5’.

VITERBO – La sesta sconfitta stagionale costa la panchina a Cornacchini. Il patron Piero Camilli lo ha esonerato al termine di una partita persa in casa, una gara che non è piaciuta a nessuno, tra gli sportivi locali presenti sugli spalti.

La Viterbese C. è apparsa impacciata, come ha quasi sempre fatto nelle ultime settimane – incapace di recuperare uno svantaggio iniziale – che ha avuto tutto il tempo a disposizione per metabolizzare e reagire.

Insomma, la sensazione avvertita dalla tribuna – confermata dal patron gialloblu – è stata quella di una squadra che non recepiva più le indicazioni dell’allenatore, improvvisando troppo, mancando della giusta determinazione, cosa che, di contro, ha mostrato la R. Siena, la cui icona migliore è stato Marotta, che ha lottato con cattiveria su ogni pallone e che non si è lasciata sfuggire – al 3’ del primo tempo – l’occasione giusta per sbloccare la gara, colpendo da dentro l’area di rigore e battendo il pur bravo Iannarilli, che ha successivamente sventato un paio di pericoli.

Nella ripresa si è registrato anche l’esordio del colored Mununga, tra le fila dei padroni di casa, e solo nel finale – invocato dal pubblico – l’ingresso di Belcastro, il quale, però, ha avuto troppo poco tempo a disposizione per incidere, anche se ha messo lo zampino sull’ultima chance della Viterbese C. che – al 43’ – ha colpito una traversa con Diop.

Sul capovolgimento di fronte è Iannarilli (47’) a negare il raddoppio alla R. Siena, che incassa comunque tre punti preziosi al “Rocchi”.

 

error: Content is protected !!