DA UN POSSIBILE PRIMATO AD UN EFFETTIVO QUINTO POSTO

La Viterbese manca l’occasione immaginata e perde per la terza volta in casa. Il patron Camilli se l’è presa con l’arbitro e con gli errori difensivi, che si sono tutti.

Se però si analizzasse tutto a mente fredda, con serenità, si vedrebbe quanto incida negativamente il fatto di far giocare molti giocatori fuori ruolo, lasciando sempre il centrocampo in inferiorità numerica e in balìa degli avversari.

Robur Siena si conferma capolista solitaria: in vantaggio con capitan Marotta dopo pochi minuti (che secondo Camilli era in fuorigioco – ndr), e raddoppio targato Guberti.

Aveva accorciato un calcio di rigore di Jefferson, il quale aveva sbagliato diverse altre occasioni, il contropiede di Marotta-Campagnacci che ha definitivamente archiviato la gara. Infine l’espulsione di Tortori, che si poteva risparmiare.

La compagine di Mignani si è mostrata cinica e spietata, ottenendo tre punti importanti: prossimo impegno domenica al Rastrello contro il Monza, alle 16:30.

VITERBESE-SIENA 1-3

VITERBESE (4-4-2): Iannarilli; Sanè (55′ Varutti), Celiento, Sini, Pacciardi; Vandeputte (46′ Mendez), Cenciarelli, Baldassin (66′ Kabashi), Tortori; Jefferson, Di Paolantonio (46′ Bismark). A disposizione: Pini, Peverelli, Kabashi, Bismark, Musacci, Mendez, Micheli, Mbaye, Zenuni, Varutti. All. Nofri Onofri.

SIENA (4-3-1-2): Pane; Brumat, Sbraga, D’Ambrosio, Iapichino; Cristiani (86′ Lescano), Gerli, Vassallo (86′ Cruciani); Guberti (71′ Bulevardi); Neglia (63′ Campagnacci), Marotta (86′ Panariello). A disposizione: Crisanto, Cefariello, Panariello, Terigi, Rondanini, Mahrous, Bulevardi, Damian, Cruciani, Campagnacci, Lescano, Emmausso. All. Mignani.

ARBITRO: Santoro di Messina (Abagnara-Della Vecchia)

MARCATORI: 3′ Marotta (S) 43′ Guberti (S) 74′ rig. Jefferson (V) 80′ Campagnacci (S)                   

AMMONITI: Tortori (V) Iapichino, Cristiani, Pane (S)

ESPULSI: Tortori (V)

error: Content is protected !!