STELLA AZZURRA: FEDE, SPERANZA E … CARIDA’

37 punti e prova stratosferica per il miglior giocatore in campo!
LUZZA 6,5
Entra a partita iniziata e come spesso gli capita la sua straripante energia prevale sulla logica del gioco e, al primo sconsiderato airball, un Fanciullo in versione MangiAfuoco lo rispedisce in panca . Rientra e infuoca il pubblico locale con una straripante schiacciata e buone giocate difensive . Nei momenti cruciali piazza una tripla dall’angolo che fa drizzare i peli della barba al suo coach ed è determinante per la vittoria della stella Come si suol dire croce e delizia
ROVERE 6-
Appannato fin dall’inizio dove il fromboliere viterbese sbaglia quello che in genere gli risulta facile e cioè segnare, specie tiri aperti in equilibrio e dalla sua mattonella piedi per terra. Non è in giornata – Riccardo – e lo dimostra anche sciupando banalmente due facili contropiedi Ma alla fine andando a vedere lo score ne mette 10 Seguiranno prove migliori
MISINO 6
buona la sua prova difensiva e positiva la sua regia offensiva ordinato non perde la testa quando la stella è in confusione
MANETTI 6
ha il compito di difendere sul gigante USA Morrison e ci prova in tutte le maniere, non molto brillante in attacco ma si sacrifica nel gioco sporco
BALDELLI 6,5
gioca nella prima metà della partita senza incidere piu’ di tanto e va in confusione offensiva quando gli ospiti passano alla zona 2-3 rimontando un gap importante, coach Fanciullo lo toglie e non lo rimette piu’ in campo
TELESCA 5,5
Pochi minuti in campo giusto il tempo di perdere un paio di palloni di cui uno trasformato dagli ospiti in contropiede solitario e tornare in panca incenerito dallo sguardo del suo coach
ROGANI 7
fondamentale l’apporto di Simone che sonnecchia per quasi tutta la partita fino all’ultimo quarto quando mette una tripla spacca partita , subito dopo consegna un assist stellare a Luzza e ancora in attacco vola per un tapin vincente
CARIDA’ 9
ONE MAN SHOW è il giusto inizio per valutare la prestazione della guardia stellina che trascina letteralmente la squadra al successo fin dal primo minuto creando da subito un break importante e segnando da tutte le parti . La Stella va in crisi quando coach fanciullo lo toglie alla fine del primo quarto dopo aver commesso il secondo fallo e i tirrenici recuperano il gap arrivando perfino al sorpasso a meta gara. Rientra al terzo quarto, – il “barba” stellino – e ricomincia a martellare da qualsiasi posizione la retina avversaria .Va in marcatura su di lui Morrison il colored “fisicatissimo” del Civitavecchia ma Matteo continua nella sua gara perfetta regalando il sesto successo consecutivo alla sua stella.
MEROI 6-
ordinato e rapido nella prima frazione quando la squadra parte subito bene e trova facilmente il canestro cambiano le cose quando cade nella trappola della 2-3 quando battezzato al tiro dalla media e lunga non trova il canestro Anche per lui vale il discorso di Baldelli non si rivede in campo nella seconda meta’ di gioco
COACH FANCIULLO 8
allena la C gold come un under 20 ringhia, urla e “aggredisce quasi fisicamente” le sue creature,  ma se i risultati sono questi, va bene cosi!
STELLA AZZURRA – CIVITAVECCHIA 70-64: CARIDA’ 37, TELESCA, ROGANI 5, NAVARRA NE, RAZZINO NE, MISINO 2, MANETTI 6, BALDELLI,MEROI, ROVERE 10, LUZZA 10 ,GASBARRI NE 
error: Content is protected !!