VARUTTI: “ONORATO DELLA FASCIA DI CAPITANO!”

In casa gialloblu Capitan Varutti e gli altri lavorano per essere pronti per domani sera, quando la Viterbese ritornerà in campo per quella che sembra l’occasione giusta per una verifica sul nuovo corso di Nofri, per farla rimanere nella parte alta della classifica, pronta a giocarsi la chance a disposizione.  Ieri nessuna doppia seduta, vista la particolarità del lavoro settimanale (anticipo con la Lucchese) e quello legato al turno infrasettimanale successivo, in quel di Livorno.

DICE IL CAPITANO VARUTTI

“E’ vero, mi arrivò questa novità davvero assai gradita, che mi ha inorgoglito. Essere il capitano sicuramente aumenta le responsabilità, dentro e fuori dal campo, ma è anche una esperienza che ogni giocatore, ad una certa età, dovrebbe fare, perché completa molto.

Purtroppo non l’ho potuta indossare per quel lungo periodo che ormai è alle spalle. Ad Arezzo sono rientrato, seppur non avendo l’autonomia dell’intera gara. Al mister avevo assicurato una sessantina di minuti a tutta, non oltre. Alla fine, però, sono rimasto in campo ancora un  po’ ed ora spero di migliorare ogni partita che giochiamo.”

“E’ un periodo particolarmente faticoso anche perché proseguirà poi con il turno infrasettimanale di mercoledì prossimo a Livorno, ma tutti noi ci stiamo mettendo il massimo impegno e siamo concentrati unicamente sul lavoro. Pensiamo, però, ad una gara alla volta: iniziamo con la Lucchese, che io – in carriera – ho affrontato tantissime volte, anche in serie D.

Una formazione scorbutica, che non ci regalerà nulla, ma noi vogliamo andare avanti, quantomeno rimanere agganciati alle posizioni che contano, anche per il nostro presidente, che è ambizioso e che, alla riapertura del mercato, potrebbe anche fare qualche sforzo ulteriore e aumentare il potenziale.”

“E’ vero, il laterale in mediana è nelle mie corde: l’ho fatto anche in passato, soprattutto al Siena, anche se lì era una linea a quattro e noi, invece, abbiamo iniziato a giocare con  cinque uomini a centrocampo. Ad Arezzo il modulo ha dato i suoi frutti, ora speriamo ci dia la prima vittoria, proprio affrontando la Lucchese!”

L’INTERO ARTICOLO PUBBLICATO SUL CORRIERE DELLO SPORT DI OGGI

 

 

 

   

error: Content is protected !!