STADIO “PICCHI”, LA’ DOVE OSANO GLI AMBIZIOSI!

OGGI, ORE 16,30, LIVORNO-VITERBESE

La Viterbese sfida il pronostico, nella tana della capolista Livorno. Gialloblu in campo (ore 16,30), quindi, per riproporsi in maniera ambiziosa e cancellare l’alternanza di risultati e prestazioni che hanno caratterizzato le sue ultime settimane.

Ritrovare quella squadra brillante di inizio stagione sarebbe un grosso passo in avanti, anche a dispetto di un calendario per niente facile, con qualche altro incontro a rischio, dopo quello livornese.

LA PROBABILE FORMAZIONE

VITERBESE (3-5-2): 1 Iannarilli; 5 Celiento, 13 Sini, 3 Pacciardi; 2 Peverelli, 14 Baldassin, 8 Musacci, 4 Cenciarelli, 20 Varutti; 17 Tortori, 9 Razzitti. A disposizione: 22 Pini, 15 Mbaye, 12 Micheli, 6 Kabashi, 21 Sané, 19 Zenuni, 25 Di Paolantonio, 10 Mendez, 26 Atanasov, 11 Vandeputte, 7 Bismark.  Allenatore  Nofri

Quante possano essere – effettivamente – le possibilità per l’undici di Nofri è difficile dirlo: sicuramente ne avrà se sceglierà gli uomini giusti nei ruoli giusti: un po’ meno se si proseguirà nella ricerca improduttiva di soluzioni tecniche. 

I due illustri assenti, Jefferson e Atanasov, saranno tali anche stavolta, mentre scalpitano per una maglia da titolare i vari Musacci, Peverelli e Vandeputte, tutta gente arrivata a Viterbo per un campionato da prima fascia.

Razzitti è diffidato, ma conoscendo la tenacia dell’attaccante, c’è da pensare che lotterà su ogni pallone ugualmente, cercando di allungare un periodo particolarmente favorevole all’ex centravanti del Piacenza.

L’ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DELLO SPORT DI OGGI

error: Content is protected !!