SOTTILI, LA PRIMA IMPRESSIONE E’ POSITIVA

L’impatto sembra quello giusto. La prima sensazione del cronista è di aver ritrovato un interlocutore di prima fascia, come non accadeva più ormai da tempo. Se l’impressione sarà confermata dai fatti – e nel tempo – probabilmente si potrà vedere in campo qualcosa di molto più positivo per questa Viterbese.

Chiaramente c’è da lavorare, c’è da stimolare energie fisiche e mentali a quei giocatori che dovrebbero rappresentare punti di riferimento importanti, soprattutto quelli che non hanno mantenuto le attese o che sono calati rispetto all’inizio della stagione.

VITERBO – Sotto la pioggia è proseguito il lavoro del nuovo tecnico Stefano Sottili, il quale ha sottoposto il gruppo gialloblu una doppia seduta di allenamenti. Da oggi continuerà con la preparazione-standard, visto che “non possiamo caricare troppo in questa fase – ha detto il nuovo allenatore della Viterbese – anche perché avremo pure la gara di Coppa Italia, la prossima settimana.”

Ecco, la Coppa Italia, la gara casalinga con il Teramo, che potrebbe tornare utile per valutare tutti i giocatori che ha trovato nel gruppo, alcuni dei quali saranno assenti domenica prossima ad Alessandria.

“In effetti potremo sfruttare quell’impegno proprio per una valutazione più esaustiva delle risorse umane che ho a disposizione. Intanto per domenica prossima – sottolinea Sottili –  qualcosa dovremo “inventarci”, visto che in attacco, ad esempio, saranno assenti sia Razzitti che Jefferson. L’approccio con la mia nuova squadra è stato quello previsto: c’è da lavorare molto, c’è da stimolare energie fisiche e mentali a quei giocatori che dovrebbero rappresentare punti di riferimento importanti.

Per la difesa avrò tempo per decidere: ho trovato Pacciardi infortunato e vedremo di valutare bene il modulo. Ho quasi sempre giocato con la linea difensiva a quattro, mentre ad Arezzo, nella seconda parte della stagione scorsa, anche per via delle necessità intervenute, ho optato per i tre del pacchetto arretrato.”

Ed a proposito di difesa, ci sarà attendere nei prossimi giorni una risposta maggiormente indicativa sulle possibilità di ritorno in campo di Atanasov, giocatore su cui la società gialloblu ha puntato molto e che porrebbe essere una delle pedine di Sottili, per invertire il trend di reti subite, troppo negativo finora.

L’ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DELLO SPORT DI OGGI

 

error: Content is protected !!