EDIZIONE MAGNUM. VITTORIA CORSARA E PASSO IN AVANTI IN CLASSIFICA

CON I RISULTATI DI OGGI LA VITERBESE HA GUADAGNATO 3 PUNTI SUL SIENA (CHE HA RIPOSATO) E SULL’OLBIA, OLTRE AI DUE SUL MONZA. ORA ATTENDE IL POSTICIPO DEL PISA DI DOMANI, MA CERCHERA’ CONFERME DOMENICA PROSSIMA CON IL CUNEO E MERCOLEDI’ PROSSIMO IN COPPA ITALIA CONTRO IL TERAMO.

LIVORNO-OLBIA 2-1

Livorno: Mazzoni, Morelli (74′ Pedrelli), Gonnelli, Gasbarro, Franco, Luci, Giandonato(65′ Montini), Doumbia (54′ Mendes), Maiorino (54′ Pèrez), Valiani, Vantaggiato (74′ Ponce). A disp: Pulidori, Borghese, Hadziosmanovic, Marchi, Zhiokov, Baumgartner, Gemmi. All. Sottil

Olbia: Aresti, Pinna, Dametto, Leverbe (80′ Iotti), Cotali, Feola, Muroni, Piredda, Biancu (60′ Senesi), Ragatzu, Ogunseye. A disp: Van Der Wart Maarten, Idrissi, Manca, Pisano, Pennington, Arras, Marongiu,Vispo. All. Mereu

Arbitro: Schiurru di Nichelino (Biava – Dibenedetto)

Reti: 38′ Leverbe, 44′ Valiani, 83′ Ponce

Note: Angoli 5-3 Ammoniti: Biancu, Luci, Giandonato, Valiani, Montini Spettatori: 5.789

PONTEDERA-MONZA 0-0

ALESSANDRIA-VITERBESE 1-3

I GOL

pt 5′ BISMARK (AZIONE SULLA DESTRA DI VANDE PUTTE CHE METTE AL CENTRO: DIFESA ALLEGRA E IL COLORED GIALLOBLU TOCCA DA UN METRO E METTE DENTRO)

pt 26′ CELIENTO (DIFESA GRIGIA IN TUTTI I SENSI: DAL CALCIO DI PUNIZIONE IN POI SOLO ERRORI: TAPIN DI ATANASOV CHE SEMBRA DENTRO, POI TIRA CELIENTO E IL PORTIERE NON TROVA IL PALLONE)

st 4′ CENCIARELLI (DOPO UN LEGNO COLPITO IN CONTROPIEDE IL CENTROCAMPISTA GIALLOBLU TROVA IL MODO DI BATTERE UN PORTIERE ANCORA UNA VOLTA TUTT’ALTRO CHE IMPECCABILE)

st 11′ GONZALES (NELL’UNICO ERRORE COMMESSO DAI GIALLOBLU, LO SPAURACCHIO DELLO SCORSO ANNO METTE ALLE SPALLE DI iANNARILLI)

IL CENTRAVANTI BISMARK, CHE HA SBLOCCATO LA GARA

LE FORMAZIONI

VITERBESE (4-3-3): 1 Iannarilli; 5 Celiento, 26 Atanasov, 13 Sini, 20 Varutti; 14 Baldassin, 8 Musacci, 4 Cenciarelli; 11 Vandeputte, 7 Bismark, 17 Tortori. A disposizione: 22 Pini, 15 Mbaye, 2 Peverelli, 12 Micheli, 21 Sané, 19 Zenuni, 25 Di Paolantonio, 10 Mendez. Allenatore  Sottili

ALESSANDRIA (4-4-2 ): Agazzi, Celjak, Cazzola (C), Ranieri, Sestu, Nicco, Marconi, Giosa, Gonzalez, Gozzi, Casasola. A disposizione: Vannucchi, Pastore, Sciacca, Bellomo, Fischnaller, Pop, Fissore, Russini, Branca, Bunino, Rossetti. All. Stellini

ARBITRO: Gino Garofalo di Torre del Greco, assistito da Leonardo De Palma (FG) e Lucia Abruzzese (FG)

LE PAGELLE GIALLOBLU

Iannarilli 7 (quando la Viterbese – nella ripresa – comincia a fare qualche errorino in difesa, lui si erge a consueto baluardo della porta), Celiento 6,5 (primo tempo impeccabile, impreziosito dal gol. Nella ripresa soffre un pochino di più in difesa), Atanasov 7 (la sua presenza in mezzo alla difesa gialloblu conferisce un peso assai più positivo), Sini 6,5 (percepisce l’input di avere maggiore cattiveria agonistica), Varutti 6+ (non si muove mai dalla posizione di terzino sinistro), Baldassin 6+ (ha l’occasione di segnare nel secondo tempo), Musacci 6+ (in crescita, non spreca mai un pallone), Cenciarelli 7- (gara di grande quantità, con più di uno spruzzo di qualità, gol compreso); Vandeputte 7 (è tornato ai livelli di inizio stagione: gli manca solo il gol!), Bismark 6,5 (ha il merito di sbloccare subito la gara e metterla alla portata dei Gialloblu), Tortori 6 (viene sostituito all’intervallo: tiene abbastanza impegnato il suo diretto controllore, pur non facendo niente di eccezionale),

PEVERELLI, ENTRA NELLA RIPRESA ED E’ TRA I MIGLIORI

Peverelli 7- (nella ripresa entra in campo e fa di tutto tatticamente, oltre a sfiorare anche il gol), Sané 6,5 (va a giocare all’ala sinistra e lotta con grande energia su ogni pallone), Zenuni sv, Mendez 6+ (di fatto va a fare il centravanti: trova il modo di rendersi pericoloso e fornire un paio di palloni ai compagni di squadra per il possibile quarto gol).

 

error: Content is protected !!