CARIDA’, ROVERE, LUZZA: TRIS VINCENTE PER TORNARE IN TESTA

STELLA AZZURRA – PETRIANA 75-60
 
CARIDA’ 7,5
Ancora una volta ottima prestazione della guardia viterbese: con una super partenza comincia a martellare la retina ospite ed è una spina nel fianco per tutta la partita, Accusa qualche passaggio a vuoto a inizio del quarto quarto, dovuto alla stanchezza, e Coach Fanciullo lo toglie per riproporlo negli ultimi minuti del match, giusto in tempo per il trionfo finale.
MANETTI 7
Cresce la condizione del lungo toscano, che unisce ad una grande solidità difensiva e altrettanto buone soluzioni individuali. Soluzioni che ne fanno – ormai – una pedina importante nello scacchiere del “Barba di Guidonia”.
ROVERE 7,5
prestazione da vero leader dell’ala stellina: arpiona grappoli di rimbaqlzi nelle due metà campo e si fa trovare pronto dalla linea dei 6,75 quando serve. Il coach gli riserva un grande minutaggio ….. e lo capiamo!
MISINO 6,5
Sicuramente la migliore prestazione casalinga per questo ’98 che ha tutte le qualità per avere un buon minutaggio all’interno del roster. Stavolta, nei momnti caldi, ha ripetutamente attaccato il ferro, andando in doppia cifra e dando garanzie al suo coach.
LUZZA 7,5
“AIR” Angelo regala al numeroso pubblico giocate spettacolari e agli addetti del settore giocate tecniche finalmente dettate dalla conoscenza del gioco e non dall’esuberanza fisica che questo ragazzo non ha da invidiare al colored dirimpettaio papalino, che si accorge di lui quando gli stampa uno stoppone ad altezza siderale.
BALDELLI 6,5
gara di sacrificio per lungo stellino che – come al solito – non si risparmia e lotta come sua consetudine. Gli unici suoi 2 punti se li va a prendere sopra la testa di un avversario in un momento delicato dell’incontro.
MEROI 6,5
Dà ritmo alla squadra in maniera oculata: va in difficoltà sui vari cambi difensivi e quando la Petriana passa ad una “zone press” asfissiante su di lui, Fanciullo lo cambia: un pò stizzito si accomoda in panchina: al rientro, tanta qualita’ con due assist al bacio e una rubata chiusa in contropiede.
ROGANI 7
Simone da Tarquinia entra dopo un bel po’ di minuti e questo dimostra la lunghezza del roster viterbese. Gioca una buonissima partita – grintosa – contro i muscolari romani, lui che di doti fisiche ne ha in abbondanza. Poi, quando trasforma una tripla allo scadere dei 24, dimostra una volta di più che su Simone ci si può contare, dentro e fuori della zona.
TELESCA 6
entra per una manciata di minuti, per dare respiro al suo pari ruolo e – da buon soldatino – porta a casa minuti preziosi e un millemmiun: tanta roba!
COACH FANCIULLO 7,5
Ha dato un’anima e – specialmente – un cuore a questa squadra di giovanissimi che lottano e difendono con un grande agonismo, che non può che far piacere a chi assiste alla partita. I miglioramenti individuali – vedi Luzza, vedi Misino ed altri ancora – sono frutto della passione e della competenza del Bbarba”, che ha la grande responsabilità di gestire una panchina importante e far sentire tutti protagonisti Per il momento ci sta riuscendo molto bene.
error: Content is protected !!