Il bilancio di fine anno dell’Atletico Orte

In un campionato ci sono alcune partite che possono dare la svolta. Per l’Atletico Orte al momento i match che hanno dato consapevolezza nei propri mezzi sono tre. Il primo è arrivato alla settima giornata, quando al Comunale di Arrone è caduto il Viole per 2-0. Visto il campionato che stanno facendo gli assisiati è senza dubbio una vittoria pazzesca. Gli altri due invece sono le imprese di Giove ed Assisi, dove contro i padroni di casa il team del tecnico Mari ha vinto rispettivamente 3-2 (con gol decisivo di Marchionne nel finale) e 2-0 (Tamburini e Bordoni i marcatori). La crescita dei biancorossi è culminata con la vittoria allo scadere nello scontro diretto contro la Nestor. E’ stata un’estate molto travagliata quella dell’Atletico Orte. Dopo la non fusione con il Campitello, in quel di Arrone si è dovuti ripartire quasi da zero. Pochissimi giocatori della passata stagione sono rimasti agli ordini del direttore sportivo Christian Cesca e la panchina è stata affidata all’esordiente Alessandro Mari. L’avvio di campionato fisiologicamente non è stato dei migliori. Due punti nelle prime sei giornate hanno relegato Rampiconi e compagni nei bassifondi della classifica. Da lì in poi però la squadra ha iniziato a girare ed ora al termine del girone di andata la situazione è molto diversa. Sono infatti 15 i punti con cui l’Atletico Orte ha chiuso la prima metà della stagione e anche la salvezza diretta è un capitolo più che aperto.

error: Content is protected !!