IERI AD ORVIETO, OGGI LA RIFINITURA, DOMANI L’ARZACHENA

Non mancano di certo gli ostacoli per Sottili. In primo piano le condizioni meteorologiche che, ieri, hanno costretto il gruppo ad allenarsi sul sintetico di Orvieto, per preparare il fine settimana agonistico.  

Un fine settimana che sarà anche l’ultimo del 2017: domani arriva l’Arzachena e Sottili vuole una squadra motivata e reattiva, anche se deve   monitorare pure qualche elemento che non è stato al meglio in questi giorni.

La rifinitura odierna servirà anche a questo, a fare le valutazioni definitive e a vedere quanto – e se – cambiare rispetto all’undici che ha vinto a Pontedera contro il Prato. Un undici che non ha accontentato in pieno il tecnico valdarnese, che chiede a gran voce una intensità maggiore dei suoi uomini: i Sardi valgono sicuramente più del Prato e potrebbero rendersi più pericolosi di quanto abbiano fatto i Lanieri, se la Viterbese lascerà qualche spazio di troppo e non cercherà con “spietatezza” di chiudere la partita.

Sottili ci sta mettendo il suo meglio in questa avventura in cui i numeri, finora, gli hanno dato ragione piena, con sei vittorie – tra campionato e Coppa Italia – e un pareggio, una difesa che subisce pochissimi gol, mentre l’attacco spesso ha avuto facilità realizzative, nonostante i vari Jefferson, Razzitti e Tortori abbiano accusato degli infortuni che ne hanno rallentato la piena tenuta in campo, al loro rientro.

error: Content is protected !!