LA VITERBESE SCRUTA L’ORIZZONTE

Camilli conosce bene il mercato e sa che non è in questa fase che si fanno gli affari migliori, ma quando si stanno per chiudere i battenti: è lì che spesso, anche in passato, l’imprenditore di Grotte di Castro ha messo a segno i colpi più significativi. Trovare il sostituto di Musacci, quindi, non sarà semplicissimo, ma quella è una priorità e la Viterbese farà del tutto per riuscire in tempi possibilmente brevi: l’ideale sarebbe di “consegnarlo” a Sottili prima della ripresa del campionato, anche se la data del diciannove gennaio – trasferta a Carrara in notturna – è più vicina di quanto si immagini. Ed intanto da lunedì la Viterbese comincerà a lavorare, cercando un campo idoneo alle richieste di Sottili, che ha necessità di provare e riprovare tante cose con la sua squadra, in quanto convinto che Carrarese, Pisa e Giana, saranno sicuramente più insidiose di Pontedera, Arzachena e Prato. Per cui ci si dovrà preparare bene, altrimenti si potrebbe rischiare anche qualcosa di più, senza dimenticare che aumentare la qualità del gioco – come richiesto da più parti – presuppone un allenamento costante e specifico, con gli spazi adatti e il fondo giusto. Per concludere con il mercato, indubbiamente si guarda con interesse alle vicende dell’Arezzo, visto che non è un mistero che Sottili si porterebbe appresso volentieri un paio di quei giocatori che ha avuto con sé lo scorso anno.

NELLA FOTO IL DIESSE NELSO RICCI, L’UOMO MERCATO DELLA VITERBESE

 

 

error: Content is protected !!