VITERBESE, DIVERSE PISTE PER ARRIVARE AL CENTROCAMPISTA

La Viterbese al lavoro per cercare di ridurre i tempi del mercato. La speranza è quella di accorciare l’iter di quelle che sono state finora le trattative più significative e mettere a disposizione i nuovi il prima possibile, come richiesto a gran voce, di Stefano Sottili, che vorrebbe già beneficiarne  – in toto o in parte – per la prima gara in programma, quella di Carrara del diciannove gennaio.

Per il centrocampo, che sta rappresentando la priorità di Camilli e dei suoi uomini di mercato, se ne sono valutati diversi, tra cui due che non dispiacerebbero allo staff tecnico, ma che hanno bisogno di ulteriori valutazioni e verifiche.

Per il reparto di mediana, infatti, non dispiacerebbe di certo lo spagnolo Prados Lopez Juande, centrocampista spagnolo molto stimato da Nelso Ricci, il quale ha ottimi rapporti con lo Spezia. Però, al di là del considerevole ingaggio del 31enne di Alicante, c’è il nodo dell’infortunio al ginocchio da cui sta uscendo. Difficilmente Sottili accetterebbe di ricominciare il campionato aspettando ancora un giocatore che necessita assolutamente, per sostituire Musacci in cabina di regia.

E allora ecco che la pista dell’Aretino Corradi (nella foto) rimane “calda“, visto che il centromediano è ben noto a Sottili, che lo scorso anno lo ha utilizzato sempre e che la nuova società toscana, appena insediata, vorrebbe lasciar liberi alcuni giocatori, soprattutto a centrocampo. Ma in ballo ci sono ancora i contenziosi aperti dai giocatori aretini a fine anno, per cui, qualsiasi decisione dovrà slittare alla prossima settimana.

Lo stesso Nelso Ricci, infine, ha  riferito di aver chiesto al Bari l’esterno Martinho, ma il giocatore avrebbe rifiutato la destinazione. 

error: Content is protected !!