MA DAVVERO NON SI RIESCE AD ACCORCIARE NEANCHE DOPO UN KO CLAMOROSO DEL LIVORNO?

Domenica prossima tutte in trasferta la prime tre della classe: il Livorno gioca a Pistoia, il Siena ad Alessandria e i Gialloblu nella tanta della Giana.

Intanto la prima sconfitta casalinga del Livorno (50), ma nessuno ne approfitta, nella giornata con il minimo stagionale di reti segnate, 14. Campionato riaperto, con solo 6 punti di vantaggio sul Siena? Mah! Come può esserlo un campionato in cui un Siena, che si sarebbe dovuto mangiare il Gavorrano in cass, dopo aver saputo della sconfitta del Livorno, non va oltre un deludentissimo pari.
Il Monza (33) supera la Lucchese (25) con la rete di D’Errico al 17’ e raggiunge la Giana che pareggia a Cuneo (21). Rossoneri toscani in crisi con un solo punto nelle ultime cinque giornate mentre i milanesi passano in vantaggio con Iovine al 64’; poi Sanchez para un rigore a Dell’Agnello che, nel recupero, si fa perdonare con il gol del pareggio (ottavo centro stagionale). Pari tra Olbia (31) e Carrarese (29) con i sardi in vantaggio grazie a Ragatzu (13, raggiunto Vantaggiato in testa alla classifica cannonieri) su rigore al 25’ e agguantati da Cais al quinto minuto di recupero.
Tre squadre a 29 punti: oltre alla Carrarese c’è il Piacenza che batte e scavalca l’Arezzo (27) e la Pistoiese sconfitta dal Pro Piacenza (24). In terra toscana gli emiliani passano con un rigore di Corazza e il classico gol dell’ex, Corradi, nel primo tempo. Prova a riaprirla Moscardelli (11) al 73’ ma finisce 1-2. Al “Garilli” la squadra di Pea torna alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive: decisivo, dal dischetto, Alessandro (8) al 61’. Pesante sconfitta casalinga per il Pontedera (24) che torna in zona playout dopo aver perso lo scontro diretto con l’Arzachena (27) a segno, nel secondo tempo, con Bertoldi al 48’ e Bonacquisti nel recupero.

error: Content is protected !!