VITERBESE, L’IMPORTANZA DI “JEFF”, LI’ DAVANTI!

Sottili vorrebbe lavorare molto su alcuni aspetti tattici, alcune sfasature verificatesi in quel di Monza, dove le cose più belle la Viterbese le ha fatte vedere negli ultimi minuti. Soprattutto, come detto, sotto la spinta dell’ingresso in campo di Jefferson, che ha accantonato nel migliore dei modi la lunga assenza per infortunio.

 

Sottili quasi sicuramente insisterà sui due attaccanti, un modulo cambiato domenica scorsa a Monza, che ha garantito una maggiore presenza in area avversaria, ma che ha bisogno di due cose essenziali. Prima di tutto che i due attaccanti abbiamo anche forza di profondità, di pungere davvero, eppoi un centrocampo più propositivo, che sappia anche portare un uomo sulla corsia laterale per quei rifornimenti che prima arrivavano dal tridente.

Da una parte lo ha fatto abbastanza bene Calderini, il quale, però, potrebbe rischiare molto in fase di contenimento quando la Viterbese avrà di fronte una formazione più pericolosamente di quanto non lo siano stati i Brianzoli.

 

error: Content is protected !!