CICLISMO E FANGO: ROBA DA UOMINI VERI!

E’ quel ciclismo che non di ferma di fronte a niente, che fa stare atleti veri su due ruote per ore, sotto la pioggia, su strade sterrate. Arrivare sul traguardo di Piazza del campo a Siena, dopo una impresa del genere – una corsa “eoica”, quella delle Strade Bianche – è un gesto di grande valore per il ciclismo. Per chi vince, soprattutto, come Tiesj Benoot, il cui volto non si riesce a scorgere, nascosto dal fango.

Nel penultimo tratto di sterrato l’attacco di Benoot, della Lotto, si lancia all’inseguimento del duo al comando. Nel fango uno scatto impressionante, che lascia sul postoBardet e Van Aert: il Belga va a trionfare da solo, Bardet secondo e Van Aert – specialista del ciclocorss – in terza posizione.  

(IL NOSTRO GIORNALE ERA ACCREDITATO ALLE “STRADE BIANCHE”)

error: Content is protected !!