QUELL’ACQUAZZONE DI INIZIO SECONDO TEMPO…

Sembrava poter invalidare tutti gli sforzi fatti, l’aver giocato  – e intavolato una vittoria – un primo tempo nel fango, ma con tanta voglia di andare avanti. Dopo lo scongiurato pericolo di rinvio della gara ecco che incombe quello della sospensione.

Dal pallido sole irrompe la pioggia. Fortissima, che per qualche minuto neanche fa vedere più il pallone, che traccia altre preoccupanti pozzanghere in mezzo al campo, alcune delle quali si manterranno “in salute” fino al triplice fischio dell’arbitro.

Quando tutto sembrava volgere al peggio ecco che d’incanto smette di piovere. Evidemente era deciso da Giove Pluvio che dalla pioggia apparentemente incessante sarebbe nata la vittoria della Viterbese e – chissà – della Coppa Italia!

error: Content is protected !!