STASERA A SIENA (ORE 20.30): LA VITERBESE VUOLE SPEZZARE IL TABU’

La Viterbese ha perso, oltre alle due gare di andata al “Rocchi” delle ultime due stagioni, anche lo scorso anno a Siena, sia in campionato che in Coppa Italia. Una vera “bestia nera” per i Gialloblu e quindi uno stimolo in più per questa occasione serale in Toscana. A questo bilancio negativo della squadra gialloblu si somma anche quello del patron Piero Camilli, al quale non era andata benissimo neanche ai tempi del suo Grosseto.  

Anche per questo l’appuntamento è importante – come sostiene il patron gialloblu – e non soltanto perché riguarda la parte alta di un campionato riaperto rispetto qualche tempo fa.

Chi conosce bene il tecnico toscano propenderebbe per un affidamento allo schema che ha sperimentato di più, in questa sua esperienza alla Viterbese, quello con il tridente.

Molto dipenderà anche dalle condizioni di Sanè, il terzino sinistro uscito malconcio dalla gara con il Cosenza. Il colored gialloblu ha svolto la rifinitura con un minimo di apprensione ed è tra i convocati. Dovrebbe farcela, magari stringendo i denti, anche perché in quel ruolo Sottili deve già fare a meno di De Vito, altro infortunato.

Il reparto, invece, nel caso di scelta dei tre – lì davanti – potrebbe essere all’incirca quello titolare degli ultimi tempi, appoggiato molto sul suo miglior uomo, quel Baldassin che vorrà dare ancora qualcosa in più, essendo poi squalificato per la successiva trasferta in Calabria per la Coppa Italia.

PROBABILE FORMAZIONE

VITERBESE C. (4-3-3): 1 Iannarilli; 5 Celiento  6 Rinaldi  13 Sini  21 Sané; 14 Baldassin 29 Benedetti  4 Cenciarelli; 11 Vandeputte  18 Jefferson. 24 Calderini. A disp.: 22 Pini, 12 Micheli, 2 Peverelli, 26 Atanasov, 15 Mbaye, 21 Pandolfi, 30 Mosti, 19 Zenuni, 24 Di Paolantonio, 10 Mendez, 9 De Sousa, 7 Bismark. All.:  Sottili

error: Content is protected !!