IANNARILI NELLO STADIO DOVE SUBI’ UN GRAVE INFORTUNIO

Domenica del febbraio duemilatredici, a Lucca, allo stadio Porta Elisa, lo stesso stadio dove gioca oggi la Viterbese e dove ritorna Antony Iannarilli. La partita è Borgo a Buggiano-Salernitana. Un giovane portiere esce a terra su un avversario: si assicura il pallone, ma non può evitare un tremendo impatto con l’avversario. Rimane disteso, in preda ad un fortissimo dolore, quasi paralizzante: i medici capiscono immediatamente che non c’è da aspettare neanche un attimo e una ambulanza parte a sirene spiegate verso l’ospedale.

Quel ragazzo di Alatri è proprio Anthony Iannarilli. Viene operato d’urgenza alla milza: solo così gli si può salvare la vita. Momenti e giorni interminabili, poi Anthony è più forte delle traversie, supera brillantemente quell’evento drammatico e – dopo qualche mese – è già pronto a tornare in campo.

Le paure fanno ormai parte del passato e Iannarilli – che ritorna oggi in quello stadio contro la Lucchese – è diventa touno dei portieri più forti della terza serie. Piero Camilli – con lui – ha portato a segno davvero un grande colpo, quando, nell’estate del 2016, se lo assicurò.

error: Content is protected !!