LO STRANO STUPORE DEGLI ALLENATORI ESONERATI

Nel calcio tutto è possibile, è vero tutto e il contrario di tutto, il pallone è rotondo! Al di là dei luoghi comuni, però, spesso non è facile decodificare alcuni atteggiamenti, condividere lo stupore dei protagonisti, quando, come nel caso dell’esonero del tecnico del Livorno, vengono esonerati.
E’ possibile stupirsi così tanto non leggendo i numeri, quei numeri che parlano di tre sconfitte interne consecutive, di quattro sconfitte in cinque gare giocate? Pensiamo che i numeri contino qualcosa ed – anzi – ci stupì il ripensamento di una decina di giorni fa, quando rimise in sella il vecchio tecnico, perdendo solo tempo.
Come fece, colpevolmente, l’Alessandria all’inizio di questa stagione, aspettando di sprofondare, di rovinare una intera stagione, prima di sostituire l’allenatore. Siamo convinti che un cambio della panchina per i Grigi, dopo al massimo quattro giornate di campionato avrebbe significato vederli ora insieme a Livorno, Siena, Pisa e Viterbese.

error: Content is protected !!