PISTOIESE-VITERBESE. COSI’ LO SCORSO ANNO

PISTOIESE – VITERBESE 2-0

PISTOIESE: Feola; Zanon, Neuton, Priola, Guglielmotti; Luperini, Hamlili, Benedetti; Finocchio; Gyasi, Colombo. A disp: Albertoni, Placido, Sammartino, Gargiulo, Boni, Rovini, Colombini, Proia, Minotti, Varano, Tomaselli. All.: Remondina.

VITERBESE: Iannarilli, Dierna, Cuffa, Diop, Bernardo, Ansini, Neglia, Pandolfi, Cardore, Varutti, Celiento. A disp: Pini, Mallus, Pacciardi, Scardala, Invernizzi, Belcastro, Micheli, Fè, Cenciarelli, Corinti, Marano, Mazzoli. All.: Cornacchini

ARBITRO: Antonio Giua di Olbia

Reti: 88′ HAMLILI, 94′ ROVINI 

Neanche stavolta c’è stato il riscatto, l’arresto di posizioni perse in classifica, dove la Viterbese scivola di settimana in settimana.

Come quaranta anni fa la Viterbese ha perso a Pistoia, con il medesimo risultato, anche se stavolta le potenzialità per evitare questo sgradito bis c’erano tutte. A cominciare da qualche recupero importante, che non ha impedito, però, a Cornacchini di mandare in campo una formazione assai diversa da quella prevista, sorprendendo non poco più di un addetto ai lavori. Che bisogno ci sia stato di togliere Belcastro e Marano per mandare in campo il giovane Anzini e l’esordiente Cardore in molti non l’hanno capito.

Poi, se vogliamo, mettiamo nel conto pure due nuovi infortuni, quelli di Pandolfi e di Scardala (il quale, però, era rimasto fuori dall’undici iniziale – ndr), che possono dare l’idea del momento poco fortunato in casa gialloblu, ma che non possono giustificare la terza sconfitta consecutiva.

Nel finale bisognava serrare le fila e l’esperienza sarebbe stata utile, così come sarebbe stato utile evitare di cadere nella trappola che ha portato Cuffa a reagire ed essere espulso. L’Argentino – ora squalificato – non farà altro che rendere quantitativamente ridotto il gruppo per la Carrarese di domenica prossima alla Palazzina, vero spartiacque del campionato della Viterbese.

Una rosa che avrà, comunque, un uomo in più, il colored Joachim Lubangwana Mununga, centrocampista dell’88, di nazionalità belga, già al lavoro con la Viterbese da più di una settimana. Note liete, i rientri di Celiento e Mallus (gettato nella mischia dopo l’infortunio di Scardala) e il ritorno allo standard ottimane del portiere Iannarilli.

error: Content is protected !!