BASEBALL. DOMENICA ESORDIO CASALINGO CONTRO LA LAZIO

A corto di preparazione per via del maltempo, che ha penalizzato tutte le squadre, il WiPlanet di serie B inizia l’avventura del campionato 2018 domenica 8 aprile in casa con la Lazio, con un doppio incontro alle ore 11 e 15,30.

“Purtroppo il clima di marzo ci ha rallentato nella preparazione – ha dichiarato il manager Fabio Vaselli – ma i ragazzi stanno lavorando duramente in questi giorni per recuperare. Sarà un campionato molto lungo ed equilibrato; molte le squadre che si sono rinforzate ma noi siamo fiduciosi, abbiamo un gruppo giovane che ha voglia di crescere e fare bene. Non vediamo l’ora di iniziare.”

La squadra a sua disposizione, insieme ad elementi di grande esperienza, che si sono messi a disposizione del manager Vaselli e della società con grande spirito di dedizione, si avvale degli innesti dei giovani di Grosseto allenati da Marco Mazzieri e dell’accademista Baldazzi, con una notevole crescita del tasso tecnico. Certamente il prestito di Matteo Carletti al Viterbo ha indebolito la squadra, ma lo staff tecnico è convinto di poter puntare ad un ottimo campionato, tenendo presente che quest’anno, a seguito della ristrutturazione dei campionati, la prima e la seconda a fine regular season saranno direttamente promosse in serie A2, senza play-off. Esaminiamo i vari reparti:

Monte di lancio: assente Matteo Carletti, il fratello Michele ed i nuovi innesti hanno dimostrato grandi possibilità tecniche e voglia di crescere. Parliamo dei grossetani Piccini e Lorenzo Pivirotto, che saranno affiancati dal sempre valido Cappannella e da Favilla, rientrato dal lavoro all’estero. A loro si aggiungono i montefiasconesi Conti e Lombardi.

Ricevitori: il reparto è certamente migliorato dallo scorso anno, sia per la crescita di Senzaquattrini, affiancato a Capezzali, sia per l’innesto del giovane ma validissimo Milli da Grosseto.

Interni: Certamente il nettunese Baldazzi e i grossetani Gianni e Pivirotto Alessandro garantiscono un buon rendimento, mentre il dominicano Bryan Carrasco Gomez e Testa porteranno anche un notevole contributo in battuta. Sono comunque disponibili sia Rastrello che Cornicchia.

Esterni: Oltre agli esterni di ruolo Amaro, Brachini, Cappannella e Passarelli, avranno spazio nel campo profondo quegli atleti che dimostreranno una maggiore attitudine in battuta, se non utilizzati nel loro primo ruolo: parliamo di Lombardi, Conti, Carletti, Carrasco Gomez e Senzaquattrini.

Lo staff tecnico: Fabio Vaselli, manager, Alejandro Salgado e Carletti Pietro, coach, sono perfettamente affiatati e stanno lavorando su un gruppo di giovani vogliosi di ben figurare. In particolare Salgado sta seguendo i giovani falisci e certamente i frutti saranno visibili nel corso del campionato.

LE AVVERSARIE IN SERIE B

CALI Roma XIII di Acilia, già ammessa nel 2017 ai play-off per la promozione, quest’anno sembra notevolmente ridimensionata puntando molto sui giovani del proprio vivaio.

Catalana Alghero, affronta il campionato con tutte le intenzioni di esserne protagonista, con tre italo-venezuelani ben conosciuti in Italia, dove hanno giocato per vari anni in IBL e serie A: Henry Brito, ed i fratelli Leonardo e Yovany D’Amico, lanciatori di grande esperienza. A completare la rosa sono giunti anche ben sei rinforzi dalla Vibraf di Domus Novas e da Los Amigos di Olmedo. Squadra quindi completamente nuova agli ordini del manager Antonio Contini, che punta decisamente ad un campionato di vertice.

Fiorentina, lo scorso anno in serie A2, riparte dalla serie B per motivi economici; la squadra è stata ringiovanita con l’innesto di molti ragazzi provenienti dalla serie C.

Latina, forte di un accordo con la Academy Nettuno, è la squadra privilegiata dalla prestigiosa società nettunese per l’esperienza dei propri migliori giovani, alcuni dei quali Campioni d’Italia U18. È allenata da Camillo Martufi e presenta alcuni giocatori interessanti come Calisi Alessandro e Federico Ricci, già nazionali giovanili.

Lazio Baseball, sezione della polisportiva romana, è l’avversaria dell’esordio composta da giocatori esperti, parte dei quali ha militato a Montefiascone negli anni passati. Il manager è l’ex lanciatore Pietro Rossi, giocatore più rappresentativo il lanciatore Giovanni Pagliei, senza dimenticare Valerio Caminiti e Stefano Marchetti.

Il Livorno, società con una gloriosa tradizione (in passato protagonista in serie A), che però non sappiamo con quali obiettivi affrontano il campionato 2018; sicuramente il loro giocatore più rappresentativo è Liviston Santaniello, lo scorso anno in IBL a Padule.

Lupi Roma, allenati da Ivano Licciardi, si presentano al via notevolmente rinforzati e puntano decisamente a rappresentare la capitale al massimo livello tecnico. Il loro punto di forza è sicuramente il monte di lancio con giocatori di spicco come Federico Cozzolino, Lorenzo Pieri e Claudio Magnoni.

I Red Jack di Grosseto, neo promossi, si presentano al via con una rosa di giovani prospetti provenienti dal BSC Grosseto e giocatori esperti come i lanciatori Massimiliano Lenzi e Paolo Ciampelli, con trascorsi nelle file del Grosseto e Jolly Roger in serie A2 .

 

error: Content is protected !!