DAL CORRIERE DELLO SPORT …

VITERBO –   Sottili e Marcolini, per vari motivi, hanno effettuato una buona dose di turnover e in panchina sono andati diversi titolari, che, probabilmente, si ritroveranno in campo tra tre giorni per la prima delle due sfide valevoli per la coccarda tricolore.

Alla fine, il taccuino del cronista vive soprattutto degli spunti che hanno determinato il risultato. Di quel traversone gialloblu toccato ingenuamente con la mano da Barlocco. L’arbitro, pochi istanti prima di fischiare l’intervallo (47’), non ha esitazioni: dal dischetto ci va Calderini, che batte forte e preciso alla destra del portiere Pop, il quale intuisce, ma non riesce ad arrivare sulla sfera.

Potrebbe sembrare il premio per una Viterbese che ha giocato meglio nel primo tempo, ma una ripresa decisamente migliore da parte dei Piemontesi  fa prendere al risultato la piega definitiva. Azione sulla sinistra (19’) di Barlocco, che tira e colpisce il legno. Il pallone ritorna in campo e Sestu è il più svelto di tutti a mettere dentro, superando una difesa non del tutto esente da colpe. Quattro sostituzioni per parte, ma il punteggio non cambia.  

L’ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DELLO SPORT DI OGGI

error: Content is protected !!