VITERBESE-ALESSANDRIA 0-1. MARCONI DECIDE IL PRIMO ROUND

Viterbese-Alessandria 0-1 (primo tempo 0-1)

Alessandria (4-3-3): Vannucchi; Celjak, Piccolo, Giosa (83′ Sciacca), Barlocco; Nicco, Gazzi, Gatto; Gonzalez (73′ Fischnaller), Marxoni, Sestu (77′ Bellazzini). A disp. Pop, Lovric, Ranieri, Sciacca, Gjura, Usel, Ragni, Chinellato, Kadi, Giubilato. All. Marcolini

Viterbese (4-4-2): Iannarilli; Celiento, Rinaldi, Sini, De Vito (55′ Sanè); Peverelli (63′ Mosti), Benedetti, Di Paolantonio, Vandeputte (55′ Vandeputte), Bismark, Calderini. A disp. Micheli, Cenciarelli, Méndez, Mbaye, Bizzotto, Zenuni, Pandolfi, Atanasov. All. Sottili

MARCONI, AUTORE DEL GOL VINCENTE

Arbitro: Amabile di Vicenza

Marcatori: 40′ Marconi (A)Ammoniti: 53′ Nicco (A), 59′ Bismark (V), 62′ Celiento (V), 71′ Sanè (V)

LA GARA

Un gol del numero nove dei Grigi decide la finale di andata della Coppa Italia Serie C: per i ragazzi di mister Marcolini un risultato prezioso in vista del ritorno del 25 aprile al Moccagatta.

Vannucchi mantiene la propria porta inviolata, per cui la Viterbese dovranno vincere al Moccagatta con due gol di scarto per poter ribaltare la sfida contro gli uomini di Marcolini, attenta in difesa e sempre pericolosa in ripartenza.

Gli uomini di Sottili possono recriminare per la traversa colpita da Sini su punizione nel primo tempo. Nella ripresa hanno spinto con continuità verso la porta di Vannucchi, sempre bravo, così come tutti i suoi compagni di reparto.

I MIGLIORI GIALLOBLU

CELIENTO

E’ quello che spinge di più, anche se spesso ci mette troppa esuberanza e si innervosisce facilmente, rimendiando un cartellino giallo

SINI

Peccato per quella traversa su punizione e per non essere riuscito a anticipare Marconi in occasione del gol

CALDERINI

Parte come punta eppoi torna al suo ruolo più congeniale di esterno, risultando, insieme a Celiento, il migliore nella seconda parte di gara

 

error: Content is protected !!