VITERBESE, DOMANI IL GIORNO PIU’ LUNGO!

Quello della sfida di Alessandria, dove la Viterbese andrà a giocarsi una parte importante della propria stagione, che dovrebbe far  vedere in campo al Moccagatta – alle ore 14.30, come detto – una Viterbese più che determinata.

Oltre a uomini in condizione, in campo, a cominciare dal grande atteso, quello Jefferson la cui lunga assenza è stata più volte portata ad attenuante per le difficoltà in chiave offensiva e per qualche battuta d’arresto. Il Brasiliano sta lavorando ormai da tanto tempo con grande impegno: ha avallato le scelte dello staff sanitario e di quello tecnico di farlo allenare molto, prima di rigettarlo nella mischia, con il rischio di tornare a perderlo di nuovo.

Jefferson, come detto, è come un motore di una Ferrari in un telaio non dello stesso tipo e la sua muscolatura esplosiva, spesso diventa un boomerang, se non allenata al punto giusto. Ma ormai l’attaccante gialloblu è pronto e la Viterbese punta moltissimo su di lui. Potrebbe essere proprio uno come lui a segnare subito, a rimettere in ballo il discorso-Coppa in quel di Alessandria, dove la vittoria della gara di andata ha il suo peso, ma non mette del tutto al riparo da eventuali – clamorose – sorprese.

D’altronde – con tutte le diversificazioni del caso – anche nella gara di andata in campionato il pronostico era tutto dalla parte dell’Alessandria e invece la Viterbese di Sottili indovinò tutto e portò a casa una vittoria corsara alquanto sorprendente.

 

error: Content is protected !!