DAL CORRIERE DELLO SPORT …

VITERBO – Superato anche l’ostacolo-Carrarese, per un undici gialloblu che conferma di essere in buona salute.

L’inizio è un’ovazione per Jefferson, il quale tira fuori dal cilindro un “coniglio” dei suoi. Prende il pallone appena dentro l’area di rigree fa partire un diagonale  (3’) che si infila sotto l’incrocio dei pali, alla destra di Borra, il quale non può far altro che inchinarsi al grande gesto tecnico del Brasiliano

Jefferson mette paura ogni volta che prende il pallone, anche perché la difesa della Carrarese non dà l’impressione di avergli preso le misure in modo ottimale: dai piedi dell’attaccante sudamericano partono anche più di un assist per i compagni di squadra, Baldassin e Vandpiurte, ad esempio, che non sempre arrivano in tempo per la battuta a rete.

Al ritorno in campo arriva il raddoppio, con un erroraccio (5’) del portiere Borra su conclusione di Di Paolantonio: maldestro intervento con le mani, pallone non trattenuto e raddoppio della Viterbese.

C’è la reazione ospite e arriva il gol della bandiera di Murolo, che di piatto sinistro sorprende la difesa gialloblu. Sembra un momento favorevole alla Carrarese, ma poi la gara rientra nel suo alveo naturale e la Viterbese gestisce bene l’incontro e il risultato, quindi la qualificazione.

L’ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DELLO SPORT DI OGGI

error: Content is protected !!