DOMANI SI RIPRENDE CON LA CRONOMETRO, DOPO IL COLPACCIO DELLA MAGLIA ROSA

Cronometro individuale con inizio e fine cittadini con percorsi abbastanza articolati e complessi e tratto centrale lungo il fiume Adige su strade prevalentemente rettilinee. Partenza dalla Piazza del Duomo di Trento con alcuni tratti in pavè e con in seguito alcuni ostacoli stradali cittadini come rotatorie e spartitraffico. Seguono lunghi tratti rettilinei con poche curve su strade larghe e ben pavimentate e qualche attraversamento cittadino più ristretto. Prima del secondo rilevamento cronometri da segnalare una breve salita seguita da un breve discesa con una curva impegnativa prima di un nuovo tratto di strade rettilinee verso l’arrivo. Ultimi km: ultimi chilometri superato l’Adige si entra nell’abitato di Rovereto dove diverse curve ad angolo retto con strada ristretta immettono nei vialoni del finale. Rettilineo finale di 570 m in asfalto largo 6.5 m.

Simon Yates (Mitchelton-Scott) – IERI – ha conquistato la sua terza vittoria in Maglia Rosa aumentando il suo vantaggio in classifica generale alla vigilia dell’ultima settimana del 101esimo Giro d’Italia. Due attacchi consecutivi nella penultima salita prima di Sappada gli hanno permesso di pedalare al comando per gli ultimi 17,5 chilometri e imporsi in solitaria sul traguardo. Il vincitore del Monte Zoncolan Chris Froome (Team Sky) è rimasto fuori dal gruppo dei cinque immediati inseguitori che hanno cercato di limitare i danni dietro l’inglese.

LE STATISTICHE

  • Simon Yates è il primo atleta che vince in Rosa tre tappe nello stesso Giro dal 2003, quando Gilberto Simoni vinse sullo Zoncolan, Alpe di Pampeago e Cascata del Toce.
  • Con 27 vittorie di tappa, il Regno Unito raggiunge la Colombia al 9° posto di tutti i tempi. Si tratta anche del 120° successo di tappa britannico nei tre Grandi Giri (27 al Giro; 67 al Tour; 26 alla Vuelta). Ci sono più maglie di leader (151 trane 79 per Chris Froome) che vittorie di tappe.
  • Per la seconda volta nella storia del Giro il Regno Unito vince in tappe consecutive dopo Treviso e Cherasco 2013, frazioni vinte da Mark Cavendish (12^ e 13^ tappa).
  • 16 Maglia Rosa per il Regno Unito (10 per il solo Yates), a due lunghezze dall’Irlanda, il cui unico atleta in Rosa fu Stephen Roche, 18 volte nell’edizione 1987.
  • Primo podio di tappa al Giro per Miguel Angel Lopez: ha ottenuto i suoi migliori risultati in questo Giro nelle ultime due tappe (4° sullo Zoncolan; 2° a Sappada).

CLASSIFICA GENERALE

1 – Simon Yates (Mitchelton – Scott)
2 – Tom Dumoulin (Team Sunweb) a 2’11”
3 – Domenico Pozzovivo (Bahrain – Merida) a 2’28”
4 – Thibaut Pinot (Groupama – FDJ) a 2’37”
5 – Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) a 4’27”

LE MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – Simon Yates (Mitchelton – Scott)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo – Elia Viviani (Quick-Step Floors)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Simon Yates (Mitchelton – Scott), indossata da Giulio Ciccone (Bardiani CSF)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team)

 

error: Content is protected !!