GIALLOBLU, GUAI A SOTTOVALUTARE IL SUDTIROL!

Sottili prosegue il suo lavoro, lo stesso che finora gli ha dato ottimi frutti, mantenendo una buona Viterbese nella condizione atletica e determinata nel volere il risultato – ogni volta – e queste sono caratteristiche importanti per chi deve affrontare i playoff!

Il lavoro, a questo punto della stagione, deve essere ancor più mirato: tenere sulla corda, ma senza forzare troppo, quegli elementi che hanno più minuti nelle gambe e tenere alta la tensione negli altri, visto che le sostituzioni in corsa sono state una delle armi vincenti del Valdarnese, in queste gare dirette.

Il sogno rimane quello di esserci il sedici di giugno, il giorno della finalissima di Pescara: arrivare fin lì significherebbe aver dato alla stagione un taglio eccezionale, uno stampo da formazione di rango, ancor più di tante altre piazze più blasonate.

L’errore più clamoroso – e imperdonabile – sarebbe, però, pensare che si sia già avanti, pensare che il Sudtirol possa essere una avversaria tenera, mente è sicuramente una di quelle più veloci e più atletiche, che pressa molto e sa ripartire con veemenza.

error: Content is protected !!