DAL CORRIERE DELLO SPORT …

VITERBO – Viterbese, preso Paolo Valagussa, ritenuto, evidentemente,  l’uomo giusto per il centrocampo gialloblu, su cui la Viterbese ha  posta la propria attenzione, sul giocatore reduce dall’ultima stagione al Gubbio, che ha al proprio attivo anche qualche apparizione in serie B, con la casacca dell’Entella. E’ giocatore prevalentemente da piazzare davanti alla difesa, ma in carriera ha spesso ricoperto pure altri ruoli del centrocampo. 

Ed ora si attendono altri saluti, quelli di altri arrivi, dopo che lo hanno già fatto Roberti, Messina, De Giorgi e – buon ultimo – Valagussa.

Potrebbe essere questione di ore, come lasciano trapelare con fatica dalla stanza dei bottoni della Viterbese, lasciando fiato più alle voci di “radio mercato” che a delle conferme quasi ufficiose. Ci sono in ballo diverse trattative e la concorrenza, in alcuni casi, è forte, per cui meglio non rischiare. Vedremo quindi quanto ci sarà di vero rispetto ai ventilati profili di giocatori che potrebbero avvicinarsi alla Viterbese, tipo il centrocampista del Venezia Acquadro, oppure il Barese Strambelli, altro giocatore molto corteggiato, che potrebbe avere pretese non compatibili con le linee guida stabilite dal patron Camilli, come già avvenuto per Bindi e Curcio.

Non bisogna dimenticare, però, che la Viterbese non parte da zero, ma da almeno sei o sette titolari che hanno fatto molto bene l’anno scorso e che rappresentano un telaio collaudato su cui innestare quattro o cinque rinforzi di categoria e una “batteria” di giovani che prendano il posto di quelli ritornati alla società di appartenenza, molti dei quali, per la verità, senza che abbiano lasciato particolari rimpianti in chi li ha visti all’opera.

L’ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DELLO SPORT DI OGGI

 

   

 

 

error: Content is protected !!