VALAGUSSA PIACEVA ANCHE AL SUO EX TECNICO. A VITERBO DEVE RITROVARE IL PASSO DI DUE ANNI FA

Valagussa, il nuovo Gialloblu, alto, più di centottantacinque centimetri, che corre a ripetizione in mezzo al campo, che due anni fa è stato uomo determinante  del Gubbio di Magi, che lo avrebbe volentieri voluto riavere con sè nella nuova avventura.

Lo scorso anno, in Umbria, ha giocato poco (solo 13 presenze in campionato), mentre nell’anno con Magi le apparizioni furono addirittura 32 con 5 gol segnati, esattamente ciò che dovrebbe replicare a Viterbo.

Dovrebbe prendersi un posto a centrocampo in partenza, in un reparto dove potrebbero arrivare altri due pezzi da novanta per una trasformazione quasi totale del settore nevralgico della Viterbese che inizierà a sudare tra cinque giorni.

DALL’ARCHIVIO: FEBBRAIO 2016

RENATE – REGGIANA 1-0

RETE: 41′ st Valagussa
RENATE: Castelli; Sciacca, Teso, Di Gennaro; Anghileri, Graziano (19′ st Pavan), Valagussa, Scaccabarozzi, Iovine (28′ st Ntow); Curcio (15′ st Florian), Ekuban. A disposizione: Moschin, Malgrati, Solini, Chimenti, Buongiorno. All. Colella
REGGIANA: Perilli; Spanò, Sabotic, Rampi (9′ Panizzi); Mogos, Bruccini, Pazienza (43′ st Silenzi), Maltese, Siega; Letizia (18′ st Nolè); Arma. A disposizione: Rossini, Zucchini, Mecca, Danza, Loi. All. Colombo
ARBITRO: Meleleo di Casarano (Cassarà di Cuneo – Magri di Imperia)
NOTE: Ammoniti Graziano, Sciacca (RE), Sabotic, Pazienza (RG). Calci d’angolo: 3-3. Recupero: 3′ pt + 3′ st. Spettatori: 400 circa.

error: Content is protected !!