DAL CORRIERE DELLO SPORT …

VITERBO –  Con Polidori la Viterbese fa un passo in avanti, per quanto riguarda il reparto offensivo, dove, però, Camilli non intende fermarsi qui: l’obiettivo sembra essere un altro attaccante di categoria, uno abituato a segnare con regolarità più di quindici gol a stagione. Ci sono diversi giocatori nel mirino della Viterbese, che dovrà poi valutare la situazione relativa a Jefferson, il quale è tuttora alle prese con un  infortunio che lo tiene fuori.

Potrebbero arrivare anche un portiere di riserva, a far coppia con il “secondo” Micheli, un altro centrocampista, che possa essere l’alternativa a Palermo, e un difensore, soprattutto se, all’ultimo momento, verrà ceduto Sini.

“Crediamo di aver costruito – è il pensiero di Piero Camilli – una buona squadra. Il nostro obiettivo è continuare a migliorarci, magari andare più avanti nel cammino playoff, e lanciare qualche giovane interessante. Lopez sta dando spazio a molti giovani con talento: ad Ascoli il nostro attacco era composto da un ’99, un ’98 e un ’97!”

Insieme al mercato tiene banco – nell’ambiente calcistico viterbese – l’insolita sfida di TIM CUP di domenica prossima, quando la Viterbese si ritroverà incredibilmente sul campo di Marassi per cercare di eliminare i padroni di casa della Sampdoria in gara unica.

E’ l’evento inatteso dell’estate gialloblu, che ha convinto diversi sportivi a modificare i piani delle loro vacanze per ritagliarci una “gita” a Genova e far parte della serata “storica”, una pagina  – comunque vada – mai scritta negli annali della Viterbese.

L’ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DELLO SPORT DI OGGI

error: Content is protected !!