LA DOMENICA SPECIALE GIALLOBLU. GENOVA PER NOI…

Saranno alcune centinaia nel settore ospiti dello storico stadio “Luigi Ferraris” per poter dire: “quella volta c’ero anche io!”. Sono i supporters gialloblu che hanno deciso di affrontare il lungo viaggio per non mancare ad un appuntamento praticamente storico, il primo confronto della storia della Viterbese con in palio una qualificazione ufficiale, contro una formazione di serie A.

Per essere una distante trasferta – e in piena estate – sembra davvero un evento più che rilevante, secondo soltanto ai seicento della finale di Coppa Italia Dilettanti del 2014, ma in quel caso si trattava di raggiungere la ben più agevole destinazione di Frascati.

Sampdoria-Viterbese, come era facile prevedere, ha stuzzicato notevolmente l’appetito degli sportivi, una parte dei quali ha deciso per una domenica di agosto diversa, di rinunciare ad una giornata sotto l’ombrellone per avviarsi alla volta della Liguria.

Anche i tifosi di casa aspettano la prima vera uscita dei loro beniamini e potranno acquistare – nell’occasione – l’abbonamento, nel quale sarà compreso anche la partita con la Viterbese.

IN CAMPO STASERA ALLE ORE 20.30

LA PROBABILE FORMAZIONE VITERBESE C. (4-3-1-2): 1 Forte;  2 De Giorgi  5 Atanasov  6 Rinaldi 3 De Vito;  10 Palermo  8 Damiani 4 Cenciarelli; 7 Zerbin; 11 Vandeputte  9 Bismark. A disp.: 12 Micheli, 13  Milillo, 14 Messina, 15 Otranto, 16 Sini, 17 Perri, 18  Valagussa, 19 Polidori, 20 Roberti. All.: Lopez.

Il dubbio è se inserire – o meno – l’ultimo arrivato, Polidori, se sarà ritenuto in grado di essere già integrato in gialloblu dopo solo qualche giorno di allenamenti.

Nel primo caso, il “ragazzo della Tuscia”, andrebbe a formare il tandem offensivo con Bismark, in un cuneo ancora non ben definito, dove potrebbe esserci Vandeputte alle spalle dei due. Un cuneo che, anche contro Rende e Ascoli, è cambiato in continuazione, con i tre giocatori che si sono scambiati in continuazione di posto.

error: Content is protected !!