Karting. Palomba nuovo leader nel Campionato Italiano ACI

Nella sesta prova del Campionato Italiano ACI Karting a Val Vibrata una serie di sorprese hanno caratterizzato questo appuntamento condizionato in parte dal maltempo. Grande competività anche nella Iame X30 e in KZ3.

Il Campionato Italiano ACI Karting a Val Vibrata ha vissuto una giornata complessa e difficile per il maltempo, ma entusiasmante per la competitività espressa dai 160 piloti di questo sesto appuntamento della stagione che rappresenta l’inizio del rush finale del Tricolore. 

Sul circuito di 1.050 metri in Abruzzo sono state otto le categorie impegnate, con doppie finali per la KZ2, KZ3 Junior Under e Over, i Trofei di Marca Iame X30 Junior e Senior, il Trofeo Rotax Junior e Max, oltre al Trofeo monomarca Naskart. 

Nella categoria più prestazionale, in KZ2 nella prima finale è stato Francesco Celenta (Praga-Tm) a dettare legge e ad imporsi su Simone Cunati autore di un recupero prodigioso dalle fasi iniziali del weekend, mentre il terzo posto è andato ad un meritevole Flavio Sani (Maranello-Tm) davanti al compagno di colori Francesco Iacovacci al suo debutto con Maranello Kart. A guadagnare 10 posizione e a concludere con il quinto posto è stato Giuseppe Palomba (Intrepid-Tm) attardato in una manche di qualificazione per un problema tecnico dopo aver fatto segnare la pole position in prova. Proprio Palomba è stato poi il protagonista maggiore della seconda finale, vinta con autorità e di forza dopo un duello con Cunati, e conclusa con un successo che ora lancia il pilota napoletano in testa alla classifica prima dell’appuntamento finale del 23 settembre a Castelletto. Weekend sofferto invece per il capoclassifica della prima parte del Campionato, Giacomo Pollini (Formula K-Tm) costretto al 12mo posto in Gara1 dopo una rimonta di 8 posizioni, e purtroppo per lui costretto anche al ritiro in Gara2 per un incidente. Nella seconda finale alle spalle di Palomba si è piazzato Davide Forè (BirelArt-Tm), autore di un contatto con Cunati che ha rallentato il pilota di Modena Kart fino a scendere al sesto posto. Terzo ancora si è piazzato Sani, mentre Celenta si è accontentato del quarto posto, con la quinta posizione andata a un ottimo Luigi Di Lorenzo (CRG-Tm).

Nella X30 Junior a sorpresa ha vinto Gara1 Federico Cecchi (Tony Kart-Iame) dopo che a una curva dal traguardo sono venuti a contatto i due leader della gara, Edoardo Ludovico Villa (TB Kart-Iame) e Ugo Ugochukwu (Tony Kart-Iame). In seconda posizione si è così piazzato Leonardo Fornaroli (KR-Iame) davanti a Raffaele Gulizia (Tony Kart-Iame), con Ugochukwu quarto e Michael Barbaro Paparo (BirelArt-Iame) quinto. In Gara2 ad imporsi è stato invece Federico Albanese (Kosmic-Iame), che nella prima finale si era piazzato ottavo, seguito sul traguardo da un ottimo Enzo Trulli (CRG-Tm) autore di una bella battaglia per la conquista della posizione, e con Cecchi ancora sul podio con il terzo posto.

Nella X30 Senior Leonardo Caglioni ha festeggiato con una bella vittoria il suo debutto con il team Driver su KR-Iame, concludendo con il successo davanti al leader di classifica Luigi Coluccio (BirelArt-Iame) e a Aleksander Bardas (Top Kart-Iame). In Gara2 dopo la scorsa gara di Adria è tornato alla vittoria Danny Carenini (Tony Kart-Iame), che nella prima finale di Val Vibrata si era piazzato quinto alle spalle di Francesco Pagano (KR-Iame). Terzo nella seconda finale ha concluso Mario Martucci (Maranello-Iame).

In KZ3 Junior si sono divisi le vittorie nelle due finali Fabrizio Del Brutto (CRG-Tm) e Edoardo Tolfo (Formula K-Tm). Nella prima finale caratterizzata da una iniziale forte pioggia, Del Brutto ha preceduto Roberto Cesari (Formula K-Tm) e Nicolò Zin (KR-Tm), mentre nella seconda finale Tolfo ha preceduto Del Brutto e Francesco Temperini (Tony Kart-Tm).

In KZ3 Under Emanuele Simonetti (Tony Kart-Tm) non ha lasciato scampo agli avversari andando a dominare la prima finale davanti a Michael Dalle Stelle (Maranello-Tm) e Filippo D’Attanasio (Formula K-Tm). Nella seconda finale si è imposto Andrea Fortuna (Maranello-Tm) scattato dalla pole position, mentre a mettersi ancora in evidenza è stato Simonetti autore di una gran rimonta conclusa con la seconda posizione. Terzo si è piazzato Riccardo Nalon (Formula K-Tm).

Un altro acquazzone ha caratterizzato la prima finale della KZ3 Over, vinta da Marco Ruschioni (MacMinarelli-Tm) su Paolo Gagliardini (Maranello-Tm) e Jonni Loddo (CRG-Tm). La seconda finale è andata invece a favore di Claudio Tempesti (CRG-Tm), penalizzato in Gara1 per lo spoiler sganciato e in rimonta in Gara-2 fino a ottenere la vittoria su Sebastiano De Matteo (Intrepid-Tm), con Ruschioni che ha concluso ancora sul podio con il terzo posto. L’altro protagonista della categoria, Roberto Profico (Tony Kart-Tm) è stato costretto al ritiro in tutte e due le finali.

Nella Rotax Max doppio successo per Filippo Laghi (Tony Kart-Rotax), davanti a Andrea Zollino (Maranello Rotax) in Gara1 e davanti al leader di classifica Davide Vuano (Praga-Tm) in Gara2. Nella Rotax Junior doppio successo invece per Elia Galvanin (Exprit-Rotax).

Nel Trofeo Naskart ha dominato Moreno Di Silvestre, in tutte e due le finali su Alessandro Brigatti. Terzo in Gara1 ha concluso Lapo Nencetti, mentre in Gara2 sul terzo gradino del podio è terminato Cristian Castelli.   

error: Content is protected !!