EDICOLA OGGI …

VITERBO – Chi pensava che, dopo aver sbollito la rabbia, il patron Camilli potesse lasciar passare un filo di speranza è rimasto deluso. Anche il giorno dopo il patron gialloblu è irremovibile e furioso, ribadendo lo stesso concetto espresso nel pomeriggio di mercoledì scorso: “o ci mettono in uno degli altri due gironi o mollo tutto e andiamo tutti a casa! Mi son stufato di farmi prendere in giro!”

Sembra andar dritto per la sua strada, quindi, infastidendosi anche un po’ quando si insiste, nel tentativo di riuscire a sapere qualcosa di più, magari della ipotetica partita d’esordio di martedì prossimo.

“Allora non mi sono spiegato: non ci sarà nessuna partita! Può essere normale – prosegue il patron gialloblu – che io faccia una trasferta a Trapani il 24 dicembre? Sto nel calcio da tanti anni, sostenendo altrettante trasferte, ma mai ho subito un’ingiustizia del genere. E pensare  che ho iscritto la Viterbese per prima, il venti giugno, pagando sempre regolarmente. Se questi sono i risultati, allora mi adeguo.”

A fronte della reiterazione delle intenzioni di Camilli non è arrivato nessuna comunicazione ufficiale della Lega Pro.

error: Content is protected !!