Karting. A Ugento, Delli Guanti può già festeggiare il titolo Tricolore

Nella settima prova del Campionato Italiano ACI Karting a tenere banco sulla Pista Salentina di Ugento (Lecce) è soprattutto la 60 Mini, che si presenta con griglia piena e pronta all’ultima sfida per l’aggiudicazione del titolo italiano in questa categoria.

La prova finale della stagione Tricolore a Ugento riguarda anche la OK-Junior e i due Trofei di Marca Iame X30 e Rok. Sono poco più di 60 i piloti in pista, complice diversi fattori, quali l’affollamento di gare nazionali e internazionali in questo periodo dell’anno e per molti giovani protagonisti del Campionato anche l’inizio della scuola. Un vero peccato perché il circuito di Ugento ha rappresentato un momento glorioso del karting italiano a livello internazionale e ancor oggi con i suoi 1.380 metri continua ad esser giudicato uno dei più bei tracciati d’Italia.

PIETRO DELLI GUANTI CAMPIONE TRICOLORE NELLA SENIOR ROK

Intanto per la mancata costituzione della Senior Rok, la classifica finale in questa categoria diventa definitiva con punteggio finale “congelato” alla prova precedente di Adria, e il titolo è assegnato al pilota pugliese Pietro Delli Guanti (Exprit-Vortex), di Vico del Gargano, che vanta 145 punti e il maggior punteggio grazie alle vittorie ottenute a Siena, Lonato e Adria in Gara1 e ai piazzamenti nelle altre finali. Il secondo posto in Campionato va al polacco Maciej Szyszko (Kosmic-Vortex) con 114 punti e il terzo posto all’altro polacco Kacper Szczurek (Kosmic-Vortex) con 105 punti.

ANTONELLI NELLA 60 MINI METTE TUTTI IN RIGA

A conquistare la pole position nella 60 Mini con il tempo di 1:02.596 è stato Andrea Kimi Antonelli (Energy-Tm), che attualmente occupa il secondo posto in Campionato con 182 punti. Il leader di classifica, il norvegese Martinius Stenshorne (Parolin-Tm) con 210 punti, ha ottenuto il secondo tempo a 52 millesimi di secondo. Terzo tempo per Andrej Petrovic (Energy-Tm) a 73 millesimi. Seguono Matteo Bagnardi (IPK-Tm) a 0.081, Karol Pasiewicz (Energy-Tm) a 0.181, Ean Eyckmans (Parolin-Tm) a 0.274, Matteo De Paolo (KR-Tm) a 0.349, Jacopo Giuseppe Cimenes (Evokart-Tm) a 0.376, Coskun Irfan (Parolin-Tm) a 0.449, Alexandru Iancu (Maranello-Tm) a 0.454.

Nella OK-Junior è stato il leader di classifica Tommaso Chiappini a ottenere la migliore prestazione in 58.040, davanti a Daniel Palermo a 0.368 e a Carlo Salce a 0.378, tutti su Formula K-Tm.

Nella Junior Rok il più veloce è stato Raffaele Gulizia (Tony Kart-Vortex), terzo in Campionato, che ha fatto registrare il miglior tempo in 57.836, per appena 10 millesimi di secondo su Ugo Ugochukwu (Tony Kart-Vortex) e 64 millesimi su Federico Cecchi (Tony Kart-Vortex), che è secondo in graduatoria. Paolo Ferrari (Parolin-Vortex), leader del Campionato con 141 punti, ha ottenuto la quarta prestazione a 0.136.

LORENZO PATRESE POLE POSITION NELLA X30 JUNIOR

Nella Iame X30 Junior si è imposto Lorenzo Patrese (KR-Iame) in 57.751 che ha preceduto i due maggiori contendenti del Campionato, Edoardo Ludovico Villa (TB Kart-Iame), leader della classifica e con il secondo tempo in prova a 23 millesimi da Patrese, e Francesco Pulito (Top Kart-Iame), secondo in classifica e con il terzo tempo a 0.107. 

Nella X30 Senior il pilota di casa Aleksander Bardas (Top Kart-Iame) si è preso la soddisfazione di conquistare il miglior tempo in prova in 57.111, davanti a Francesco Pagano (KR-Iame), secondo in classifica e autore del secondo tempo a 0.105, e a Leonardo Caglioni (KR-Iame) a 0.309. Luigi Coluccio (BirelArt-Iame), leader di classifica, non ha potuto prender parte alle prove a causa di una infezione intestinale.   

IL PROGRAMMA. 
Sabato 15 settembre: manches di qualificazione dalle ore 10:10 e dalle ore 14:30. 
Domenica 16 settembre: doppia finale per tutte le categorie, inizio dalle ore 9:40 per Gara-1 e dalle ore 14:15 per Gara-2.

error: Content is protected !!