AMARCORD. I TORNEI ESTIVI NELLA TUSCIA

Erano gli anni dei pantaloni a “zampa di elefante” – per i pochi che aderivano a quella brutta moda – e delle targhe delle auto alterne per poter viaggiare la domenica. Erano gli anni in cui i giovani erano sereni e si divertivano negli Oratori, si divertivano andando a vedere anche le partite dei tornei cittadini. A Viterbo ce n’erano molti. Ad esempio c’era il Torneo degli Enti, che si giocava al campo di Pianoscarano e che aveva sempre tra…

Leggi il seguito

AMARCORD. LE AMICHEVOLI DI LUSSO ALLA PALAZZINA

La storia delle amichevoli della Lazio a Viterbo è lunga: tante volte la squadra biancoceleste ha giocato al Rocchi e puntualmente abbiamo avuto l’opportunità di una intervista importante, ad uno dei personaggi che di solito facevano parte del “calcio dei grandi”, avulso dalla realtà di tutti i giorni del cronista della Tuscia. E allora ricordiamo, ad esempio, il forte centrocampista Thomas Doll. Proveniva dalla vecchia Germania democratica, uno dei primi ad andare a giocare all’estero, discendente di quel gruppo che…

Leggi il seguito

AMARCORD. IL CALCIO DEGLI ANNI ’70 E L’AVELLINO A MONTEFIASCONE

Montefiascone  ha  avuto  dalla  sua  parte  –  da  sempre  –  il bell’impianto che possiede. Ciò ha attratto, unitamente al clima ideale, tante società a svolgere all’ombra della Rocca la preparazione precampionato. Ricordiamo,   ad   esempio,   l’Avellino   di   Paolo   Carosi,   che avemmo il piacere da seguire durante il precampionato, alle fine degli anni settanta. Quell’Avellino che aveva un giovane promettente  di  scuola-Lazio,  Maurizio  Montesi  (che  poi  si ritrovò immischiato nel primo “calcioscommesse”), il quale contribuì nella stagione 1977-78, con 21 presenze all’attivo,…

Leggi il seguito

AMARCORD. LA STORIA DI GAUCCI IN GIALLOBLU

DAL LIBRO “QUANDO I CALCIATORI AVEVANO I BAFFI” Di “Big Luciano” si è detto e scritto tanto. Mel bene e nel male. Spesso a ragione, ma talvolta anche no. Alla fine sono sempre gli annali che parlano e la sua Viterbese è stata più che vicina ad arrivare alla serie B, con quel rigore sbagliato da Turchi nei playoff contro l’Ascoli che ancora grida vendetta, dietro a cui hanno soffiato anche gli spifferi di dubbi inquietanti. Rimane la sua disponibilità…

Leggi il seguito

AMARCORD. MAURIZIO COPPOLA, GIALLOBLU E TANTO ALTRO!

Uno dei più bravi visti all’opera alla Palazzina. Lo avevamo “conosciuto” tanti anni prima, direttamente dagli aneddoti e dai racconti di Pino Albergo. Costui era il padre di Michele, portiere di belle speranze, che arrivò alla Viterbese in uno dei tanti momenti di improvvisazione, a cavallo tra gli anni ottanta e novanta. Seguiva il figlio in ogni istante e si intratteneva amabilmente con le  persone di Viterbo. Amava – oltre a Michele – il calcio in una maniera viscerale: vedeva…

Leggi il seguito

AMARCORD. COME NACQUE LA STELLA DI LIVERANI

“Avevo diciannove anni quando arrivai a Viterbo. Provenivo dal calcio giovanile – dice Liverani – e mi affacciai a quello dei grandi, dove trovai tanti giocatori che avevano iniziato prima di me la stagione. In quel momento potevo essere considerato la riserva di Balducci e Martinetti, ritenuti i pezzi da novanta di quella squadra. E quando la società decise di metterli fuori, nella partita con il Chieti, per la nota vicenda del loro contratto con l’Ancona, io venni gettato nella…

Leggi il seguito

EX PORTIERI GIALLOBLU DI RANGO: DI BITONTO E PAOLETTI

Molti dei Gialloblu di un tempo hanno anche lasciato un ricordo eccezionale sotto l’aspetto umano, per la disponibilità, la gentilezza, la stima e – spesso – anche la gratitudine verso gli addetti ai lavori. Uno di questi è stato senza dubbio Nicola Di Bitonto, il quale aveva esordito in serie D, a Trani, addirittura a sedici anni. Roba da libro dei record! Nell’82 il coronamento di tanti sogni cullati da bambino. Suoi e del fratello più grande, che lo portava…

Leggi il seguito

AMARCORD. IL “PING PONG” NELLA TUSCIA

Per me il ping pong  è quello conosciuto in parrocchia. Era uno dei divertimenti maggiori dei ragazzi, prima che assumesse il nome di tennis tavolo. Sono anche i comunicati stampa che mi portava puntualmente Gianni Baleani – ogni lunedì – da mettere rigorosamente nella scaletta per la trasmissione sportiva serale di TeleViterbo. Per gente come lo stesso Baleani e Paolo Simoni – invece – ha rappresentato una passione continua, a favore di Viterbo e dell’intera provincia, terre che hanno avuto spesso…

Leggi il seguito

MIMMO GIULIANO (EX GIALLOBLU), IL SIGNOR …. VEZZALI!

Ci sono casi in cui gli eventi della vita – nel bene e nel male – soverchiano quelle sportive e della carriera. Prendete Mimmo Giugliano, mediano umile ed educato, che passò tre anni a Viterbo, con Attardi e Morrone: non era un campione, ma in campo non mollava mai e alla gente piaceva quell’impegno profuso con la maglia gialloblu. Fuori dal campo era sempre disponibile e con il sorriso in faccia ad ogni richiesta del cronista: insomma, esattamente il prototipo…

Leggi il seguito

AMARCORD. GLI APPROCCI GIORNALISTICI NEL CALCIO DEGLI ANNI ’70

Il calcio degli anni settanta è anche la storia di ragazzi – poco più che sedicenni –  che si avvicinavano timidamente all’attività giornalistica in un capoluogo di provincia non certo brillantissimo per iniziative e trampolini di lancio, in quel panorama di inizi anni ’70 che offriva davvero poche possibilità. Non c’erano ancora  le tv e le radio locali, tantomeno i siti internet. Pochissimi i quotidiani. Uno di questi era Il Tempo, fondato da Renato Angiolillo, un “monumento dell’informazione”. Così appariva…

Leggi il seguito
error: Content is protected !!