AMARCORD. IL CALCIO DELLA TUSCIA: IL MARTA

Una delle sponde più note del Lago di Bolsena, dove storia e leggenda  si  mescolano  tra  di  loro,  insieme  ai  sapori  del coregone, del “lattarino”, della tradizionale “sbroscia”, la minestra dei pescatori con il brodo di tinca. Il tutto annaffiato dal dolce vino, la “Cannaiola”. Su  quella  riva  del  lago  di  Bolsena  il  calcio  ha  avuto  tante impennate d’orgoglio. La “cattedrale”, la centrale operativa, era presso un ristorante sul lungolago, dove Otello Poleggi, il titolare di quella attività, mostrò tutta…

Leggi il seguito

AMARCORD. LA TUSCIA, PROVINCIA DI CALCIO

Barbarano  Romano,  ridente  paesino  che  sta  disteso  –  come avrebbe  cantato  Josè  Feliciano  –  nella  Tuscia  confinante  con Roma. La tranquillità regna a queste latitudini ed anche il calcio si è sempre vissuto senza stress e con un certo distacco. Recentemente,  però,  si  è  vissuto  un  momento  di  grande intensità,   con  il  primo  campionato  vinto,   con  l’ascesa  al campionato di seconda categoria. Per la prima volta. Dopo una prima fase di studio – alla decima giornata – arriva lo scontro…

Leggi il seguito

AMARCORD. LE ORIGINI DELLA PALLAVOLO, NEL CAPOLUOGO E NELLA TUSCIA

Nel capoluogo viterbese tutto era iniziato, con i primi anni sessanta, nel piazzale della caserma dei Vigili del Fuoco. Si misero insieme i facenti parte del Corpo ed alcuni sportivi, molti dei quali intraprenderanno, poi, la professione di insegnanti di educazione fisica. Verga, Biagi e Giacoboni erano tra questi: per poter far parte della squadra, però, dovevano fare la tessera di Vigili del fuoco ausiliari. Si giocava in ambito regionale, sempre su campi asfalto scoperti, spesso sotto la pioggia, talvolta…

Leggi il seguito

AMARCORD. SCOPRIRE IL GUERINO DI BRERA, QUANDO IL GIORNALISMO ERA UN’ARTE

Scoprii nel 1973 il Guerin Sportivo di Gianni Brera. A Viterbo, in quel periodo non lo conosceva nessuno. O pochissimi. Lo scoprii quasi per caso, a Perugia, in occasione della visita per il servizio militare, un altro di quei momenti scomparsi dalla vita dei giovani, probabilmente togliendo loro qualcosa nell’acquisizione di una vita sana. Per tanti ragazzi viterbesi i tre giorni trascorsi a Perugia, con le visite  mediche  e  i  test  alla  Caserma Fortebraccio,  erano  un modo per “uscire di casa”,…

Leggi il seguito

STELLA, GIOCO DA CAPOLISTA: VITTORIA IN TRASFERTA A FONDI

Alla Stella Azzurra-Ortoetruria, nel suo momento difficile della stagione, serviva vincere contro una avversaria di tutto rispetto, tornando ad esprimere il gioco che l’ha portata in vetta alla classifica ed allontanando dalla mente quello stato di incertezza sulle sue reali condizioni che da qualche tempo sembrava averla colpita. E così è stato. I ragazzi di Fanciullo sono scesi in campo a Fondi contro una buona e solida Virtus affrontandola subito con la mentalità giusta, di nuovo consapevoli dei propri mezzi…

Leggi il seguito

SPECIALE COPPA. LE IMPRESE DELL’ALESSANDRIA…

Le imprese dell’Alessandria nella Coppa Italia L’approfondimento di Museo Grigio per il nostro speciale di Coppa Italia, tutta una serie di articoli che accompagneranno la lunga volata fino al 25 aprile. La Coppa Italia inizia il suo cammino storico nella stagione 1921-’22 ma raccoglie solo formazioni di secondo piano; è in atto la scissione nel calcio e le migliori hanno abbandonato la Federazione per creare la Confederazione Calcistica Italiana. Lo scisma rientrerà la stagione successiva ma la Coppa verrà abbandonata. Si riproverà a riproporla…

Leggi il seguito

AMARCORD. I PORTIERI GIALLOBLU, DAL GRANDE RESTANI AGLI STRANIERI

Per gli sportivi di una certa età rimane un’icona insuperabile, con quel fisico imponente e armonioso e quella classe che lo faceva stare tra i pali con una naturalezza incredibile. Rimane il portiere della prima volta in serie C, colui che contribuì a vincere il campionato eppoi a mantenere la categoria nel 1971, con quell’ultima battaglia per la salvezza contro il Brindisi, al vecchio stadio Comunale, che sembrava la finale di uno scudetto, con tanta, appassionata, partecipazione di pubblico. Su…

Leggi il seguito

AMARCORD. I TORNEI ESTIVI NELLA TUSCIA

Erano gli anni dei pantaloni a “zampa di elefante” – per i pochi che aderivano a quella brutta moda – e delle targhe delle auto alterne per poter viaggiare la domenica. Erano gli anni in cui i giovani erano sereni e si divertivano negli Oratori, si divertivano andando a vedere anche le partite dei tornei cittadini. A Viterbo ce n’erano molti. Ad esempio c’era il Torneo degli Enti, che si giocava al campo di Pianoscarano e che aveva sempre tra…

Leggi il seguito

AMARCORD. CAPELLO A VITERBO, MA ANCHE ZOFF E GRAZIANI…

Già, perché non sarebbe stato facile pronosticare che quel giovane  allenatore  del  Milan,  che  intervistammo  per TeleViterbo tanti anni prima, sarebbe poi stato lo stesso a cui far domande come responsabile della Roma, che aveva portato allo scudetto. Quella stessa Roma che vinse il precedente scudetto, guidata dal “Barone” Liedholm, proprio nello stesso anno in cui Capello  stava  seduto  accanto  a  noi,  davanti  alla  telecamera della trasmissione dedicata al torneo Grossi-Morera. Stavamo a Bagnaia, all’albergo “da Biscetti”, dove il Milan…

Leggi il seguito

AMARCORD. LA GRANDE STORIA DI STEFANO COLAGE’

OGGI IL CICLISTA DI CANINO OSPITE DELLA TRASMISSIONE RADIOFONICA DIRETTA SPORT Stefano Colagè ha spiccato il volo da Canino, mettendo insieme una carriera davvero rilevante, fatta di ben quattro partecipazioni ai campionati del mondo, compresa quella di Colorado Springs, quando aiutò Argentin a indossare l’iride. Ciclista dinamico, ricco di grinta, in grado di farsi valere su diversi tracciati. In salita andava fortissimo e sembrava avere tutte le carte in regola per vincere. Ancor di più di quanto sia riuscito a…

Leggi il seguito

AMARCORD. IL BASKET MASCHILE

IL MASCHILE, TRA RECENTE PASSATO E PRESENTE Rimarrà sempre difficile capire – oltre che da mandar giù – come sia stato possibile far morire il basket maschile gialloblu, quello che era arrivato ad un passo dalla serie A2, piegato nell’ultima partita dei playoff dal Livorno trascinato da un Fantozzi in stato di grazia. Viterbo era arrivata fin lì, ancora una volta grazie a Enzo Colonna, che era ripartito, stavolta, con gli uomini. Aveva convinto alcuni imprenditori amici, di quelli che…

Leggi il seguito
error: Content is protected !!