AMARCORD. LA PAGINA DEL CORRIERE DELL’UMBRIA DEDICATA AL CALCIO DI UNA VOLTA

Il libro, chiaramente, non racconta solo di calciatori con i baffi, così come non racconta unicamente di personaggi viterbesi. I baffi sono soltanto un punto di partenza, dagli anni settanta, quando erano molti – ed alcuni anche molto bravi – a mostrare quel particolare sul volto. Dalla narrazione degli eventi gialloblu, in più di quaranta anni in cui l’autore del libro li ha seguiti, emergono pure intrecci con il resto dell’Italia, Umbria compresa. Anzi, il contatto tra la Tuscia e…

Leggi il seguito

AMARCORD. GLI EX GIALLOBLU: “TATANKA” ETTORI

“Katanka” era il suo appellativo, quello che gli avevano regalato i tifosi dell’Ospitaletto, la squadra che cominciò a conoscerlo, a lanciarlo e ad amarlo: Alessandro Ettori cominciò così e a Viterbo ottenne la maturazione ottimale. Arrivò alla Palazzina in quel triennio in cui fare mercato diventava un’arte, con Di Maio che riusciva a scovare giovani promettenti per costruire buone squadre e racimolare anche gli utilissimi premi valorizzazioni dalle società delle serie superiori che mandavano volentieri i giocatori in prestito nella…

Leggi il seguito

AMARCORD. MAURIZIO COPPOLA, GIALLOBLU E TANTO ALTRO!

Uno dei più bravi visti all’opera alla Palazzina. Lo avevamo “conosciuto” tanti anni prima, direttamente dagli aneddoti e dai racconti di Pino Albergo. Costui era il padre di Michele, portiere di belle speranze, che arrivò alla Viterbese in uno dei tanti momenti di improvvisazione, a cavallo tra gli anni ottanta e novanta. Seguiva il figlio in ogni istante e si intratteneva amabilmente con le  persone di Viterbo. Amava – oltre a Michele – il calcio in una maniera viscerale: vedeva…

Leggi il seguito

ARBITRI VITERBESI CON IL SETTORE TECNICO PER LE MODIFICHE AL REGOLAMENTO.

Presso la sede dell’Aia di Viterbo: hanno presenziato Nazzareno Ceccarelli e Sergio Coppetelli, entrambi componenti del settore tecnico dell’associazione italiana arbitri. Dopo aver portato il saluto del responsabile nazionale Alfredo Trentalange, i due esperti hanno descritto in maniera approfondita, anche con l’ausilio di filmati, le novità introdotte quest’anno nel regolamento. Si è parlato della tecnologia VAR. L’arbitro può essere assistito dal VAR solo in caso di un “chiaro ed evidente errore” o “grave episodio non visto” in relazione a rete…

Leggi il seguito

LE PILLOLE DEL LUNEDÌ

(per cominciare la settimana con un sorriso…) Al 7’ del secondo tempo di una partita ricca di gol e di emozioni, con tanti tiri in porta da una parte e dall’altra, arriva in tribuna, l’addetto stampa della società di casa tutto trafelato. AS: Ragazzi, scusate c’è un errore nelle formazioni. Il 9 non è il 9, cioè Rossi non è Rossi. GIORNALISTI: ???? AS: Il 9 della squadra ospite non è Rossi, è Bianchi che nella vostra lista figura in…

Leggi il seguito

SERIE D. VINCONO MONTEROSI E FLAMINIA.CROLLA L’ AVELLINO

Monterosi-Ladispoli 2-1 Monterosi: Frasca Matrone Rasi Pisanu (43’st Gerevini) Gasperini Messina Barbato (17’st Pellacani) Mastrantonio (27’st Sabatini) Nohman Gabbianelli (17’st Proia) Alonzi (17’st Liurni). A disp. Rocchi Francescangeli Napolitano Giannetti. All. Mariotti Ladispoli: Salvato A., Salvato G. Mastrodonato (33’st Zucchi) Tollardo (25’st La Rosa) Gallitano Leone Pagliuca (11’st Camilli) Bertino Cardella De Fato Sganga M. A disp. Travaglini Barone Manzari Maroncelli Sganga A., Cannizzo . All. Bosco Reti: 6’ De Fato, 13’ rig. Nohman, 39’ Mastrantonio Arbitro Cosseddu di Nuoro…

Leggi il seguito

AMARCORD. GLI APPROCCI GIORNALISTICI NEL CALCIO DEGLI ANNI ’70

Il calcio degli anni settanta è anche la storia di ragazzi – poco più che sedicenni –  che si avvicinavano timidamente all’attività giornalistica in un capoluogo di provincia non certo brillantissimo per iniziative e trampolini di lancio, in quel panorama di inizi anni ’70 che offriva davvero poche possibilità. Non c’erano ancora  le tv e le radio locali, tantomeno i siti internet. Pochissimi i quotidiani. Uno di questi era Il Tempo, fondato da Renato Angiolillo, un “monumento dell’informazione”. Così appariva…

Leggi il seguito

AMARCORD. IL CALCIO DELLA TUSCIA: IL MARTA

Una delle sponde più note del Lago di Bolsena, dove storia e leggenda  si  mescolano  tra  di  loro,  insieme  ai  sapori  del coregone, del “lattarino”, della tradizionale “sbroscia”, la minestra dei pescatori con il brodo di tinca. Il tutto annaffiato dal dolce vino, la “Cannaiola”. Su  quella  riva  del  lago  di  Bolsena  il  calcio  ha  avuto  tante impennate d’orgoglio. La “cattedrale”, la centrale operativa, era presso un ristorante sul lungolago, dove Otello Poleggi, il titolare di quella attività, mostrò tutta…

Leggi il seguito

MONTEROSI, GARA INTERNA COL LADISPOLI

Incontro  casalingo contro l’Us Ladispoli in programma domani al Martoni ore 15.00. I biancorossi devono riscattare subito il ko di Latina ma di fronte trovano un avversario che ha ottenuto i risultati migliori fuori casa (successo a Fregene e pari a Civita Castellana). Il capitano Gianmatteo Gasperini che ha affrontato il Ladispoli due volte nel campionato di Eccellenza 2015-2016 (una vittoria ed un pari) predica attenzione: “Bisogna essere molto vigili perché il Ladispoli sta facendo bene ottenendo i risultati migliori fuori casa….

Leggi il seguito

AMARCORD. LA TUSCIA, PROVINCIA DI CALCIO

Barbarano  Romano,  ridente  paesino  che  sta  disteso  –  come avrebbe  cantato  Josè  Feliciano  –  nella  Tuscia  confinante  con Roma. La tranquillità regna a queste latitudini ed anche il calcio si è sempre vissuto senza stress e con un certo distacco. Recentemente,  però,  si  è  vissuto  un  momento  di  grande intensità,   con  il  primo  campionato  vinto,   con  l’ascesa  al campionato di seconda categoria. Per la prima volta. Dopo una prima fase di studio – alla decima giornata – arriva lo scontro…

Leggi il seguito

OGGI A CIVITA CASTELLANA, IL GIORNO DEL MEMORIAL “TONINO GASPERINI”

A Civita Castellana si svolgerà la settima edizione del Memorial “Tonino Gasperini”, per ricordare l’ex calciatore e preparatore dei portieri morto sul campo di calcio mentre allenava i suoi ragazzi. L’evento, organizzato dal fratello Vincenzo, è un momento d’incontro per amici e conoscenti, per ricordare Tonino senza tristezza, ma con la gioia che la sua commemorazione annuale trasmette in tutti. Si comincerà, alle ore 17, con la messa celebrata nella chiesa di San Giuseppe operaio, a seguire la classica sfida…

Leggi il seguito
error: Content is protected !!