AMARCORD. LA TUSCIA, PROVINCIA DI CALCIO

Barbarano  Romano,  ridente  paesino  che  sta  disteso  –  come avrebbe  cantato  Josè  Feliciano  –  nella  Tuscia  confinante  con Roma. La tranquillità regna a queste latitudini ed anche il calcio si è sempre vissuto senza stress e con un certo distacco. Recentemente,  però,  si  è  vissuto  un  momento  di  grande intensità,   con  il  primo  campionato  vinto,   con  l’ascesa  al campionato di seconda categoria. Per la prima volta. Dopo una prima fase di studio – alla decima giornata – arriva lo scontro…

Leggi il seguito

AMARCORD. LE ORIGINI DELLA PALLAVOLO, NEL CAPOLUOGO E NELLA TUSCIA

Nel capoluogo viterbese tutto era iniziato, con i primi anni sessanta, nel piazzale della caserma dei Vigili del Fuoco. Si misero insieme i facenti parte del Corpo ed alcuni sportivi, molti dei quali intraprenderanno, poi, la professione di insegnanti di educazione fisica. Verga, Biagi e Giacoboni erano tra questi: per poter far parte della squadra, però, dovevano fare la tessera di Vigili del fuoco ausiliari. Si giocava in ambito regionale, sempre su campi asfalto scoperti, spesso sotto la pioggia, talvolta…

Leggi il seguito

AMARCORD. SCOPRIRE IL GUERINO DI BRERA, QUANDO IL GIORNALISMO ERA UN’ARTE

Scoprii nel 1973 il Guerin Sportivo di Gianni Brera. A Viterbo, in quel periodo non lo conosceva nessuno. O pochissimi. Lo scoprii quasi per caso, a Perugia, in occasione della visita per il servizio militare, un altro di quei momenti scomparsi dalla vita dei giovani, probabilmente togliendo loro qualcosa nell’acquisizione di una vita sana. Per tanti ragazzi viterbesi i tre giorni trascorsi a Perugia, con le visite  mediche  e  i  test  alla  Caserma Fortebraccio,  erano  un modo per “uscire di casa”,…

Leggi il seguito

AMARCORD. LO SPORTIVO, LA COMUNICAZIONE, I CAMPI DI PROVINCIA…

Lo Sportivo nacque così, anche un po’ per caso. Nello studio pubblicitario del compianto Carlo Cardoni, che si mostrò subito solidale con la nostra iniziativa, supportata dalla verve di Giancarlo Camilli. Riuscimmo a coinvolgere in questa iniziativa Gigi Torquati, Giampiero Buffetti e, soprattutto, Pompeo Mascagna, con il quale era nato un rapporto di grande stima dall’esperienza a Radio Cassia Cimina, di cui lui era stato il promotore. Accettò di buon grado di fare l’amministratore e di occuparsi della creazione della…

Leggi il seguito

AMARCORD. LA CONQUISTA DELLA COPPA ITALIA DI SERIE D DA PARTE DELLA CASTRENSE

Nella Tuscia esiste una sola squadra che è stata capace di fregiarsi della coccarda tricolore, quella della Coppa Italia di serie D. Un titolo di indubbia rilevanza, arrivato nella ridente Grotte di Castro dopo una lunga galoppata. Su è giù per l’Italia, quando la Castrense di Piero Camilli si era affacciata prepotentemente sul calcio di serie D. Il giorno del trionfo, contro il Montecchio, fu a Grotte di Castro, con un poker firmato da Salomone (doppietta), Moriani e Cavallo, quest’ultimo…

Leggi il seguito

AMARCORD. IL CALCIO SANO – E DEI VALORI – DEGLI ANNI SETTANTA

Erano gli anni di un calcio pulito, di stadi sicuri, delle partite da vedere con tutta la famiglia. Anche l’ambito sociale era eccellente: la serenità e l’educazione regolavano la vita di ogni comune mortale, anche se si combattevano battaglie civili importanti. Come per il divorzio, un evento che rivoluzionerà, in pratica, il costume della gente italiana, spaventando un po’ una parte di essa, quella ancora non preparata ad un passo in avanti così significativo. Così come sbigottirono molto i primi…

Leggi il seguito

AMARCORD. GLI ANNI NOVANTA GIALLOBLU: MANIERO, CHE AVEVA GIOCATO INSIEME A KROLL

E’  sicuramente uno dei decenni più interessanti per il calcio della città dei Papi. Un lasso di tempo in cui la gente si diverte molto seguendo le sorti dei “Leoni”. Un decennio “ricco”, caratterizzato da ben due promozioni, quelle di  squadre legate inevitabilmente alle caratteristiche vulcaniche di due presidenti come Deodati e Gaucci. Di baffi – ormai – se ne vedono sempre meno. Diventano quasi una eccezione, come quella dell’allenatore Paolo Berrettini, che da quel caratteristico “segno particolare” non si…

Leggi il seguito
error: Content is protected !!