AMARCORD. TONINO MECORIO E GLI ANNI ’80 DELLA VITERBESE

Una squadra che incontrò quasi per caso. Un pomeriggio, insieme ad Amendola, direttore della banca di Tuscania e appassionato di calcio, fece un “salto” alla Palazzina, dove la formazione gialloblu di Neno Cerusico stava muovendo i primi passi della stagione. Venne riconosciuto da Fallone, che era stato suo compagno di squadra, che lo chiamò in mezzo al campo per abbracciarlo e farlo conoscere agli altri e all’allenatore. L’invito ad unirsi al gruppo fu immediato. Mecorio promise di pensarci qualche giorno,…

Leggi il seguito
error: Content is protected !!