LA VITERBESE SUL CORRIERE DELLO SPORT

Viterbese, tra Racing Roma e mercato. E’ così che la società gialloblu ha ripreso il lavoro settimanale, mettendo nel mirino la trasferta romana di domenica sera, ma anche continuando nelle trattative di mercato, in entrata e in uscita.

Per quanto riguarda la squadra, il tecnico Pagliari chiede un grande impegno nei prossimi giorni, avendo dichiarato di aver visto i giocatori un po’ giù di tono durante l’amichevole con il Benevento.

E’ vero che il Racing Roma non sarà il Benevento, ma è sempre meglio non rischiare più di tanto e cercare di approcciare la trasferta nella capitale con il massimo delle energie, fisiche e mentali.

Pagliari continua a lavorare sul suo modulo preferito, cercando di modificare quello che ha dovuto adattare al suo arrivo a Viterbo. Intanto cercherà di inserirci Jefferson e Falcone, sperando che i due siano arrivati in gialloblu in possesso di una buona condizione, quella necessaria per scendere subito in campo.

Se arriveranno – come sembra – altri rinforzi, vedrà se saranno in grado anch’essi di essere pronti per il Racing o se dovrà rinviarne l’esordio alla gara casalinga contro la Tutto Cuoio. E nel frattempo chiederà agli uomini di maggiore affidamento di stringere ancora una volta i denti e di dare il massimo, anche se hanno tirato la carretta,  anche se non sono più giovanissimi, come nel caso di Cuffa, che è sempre tra i migliori, ma che ha trentasei anni.

Ogni giorno – ormai – è buono per portare a casa, qualcuno dei tre o quattro pezzi messi in cima alle cose da fare dalla società sul mercato. Dopo Jefferson e Falcone, infatti, si attende qualcosa di concreto, quei giocatori che Pagliari ha chiesto per il suo 4-4-2, di sicuro almeno un altro esterno di centrocampo.

Ma c’è anche da sfoltire la rosa, recuperare posti in organico per i nuovi attraverso le partenze. Ha salutato anche Ciccio Marano (andato in prestito a Melfi – ndr) seguendo la stressa sorte di Mallus, Ansini, Mazzolli e Invernizzi. Potrebbe accadere la stressa cosa pure per Diop e Bernardo – che hanno diverse richieste – e per Belcastro.

Diop è in prestito dal Torino e sta valutando le proposte che gli sono arrivate, mentre a Bernardo sarà data la possibilità di trovare maggiore spazio altrove.

error: Content is protected !!