PRATO-VITERBESE: L’ANTEPRIMA SUL CORRIERE DELLO SPORT

Quella di Prato sarà una Viterbese sicuramente diversa, dopo la chiusura del mercato. Una Viterbese che punta senza mezzi termini ad un risultato positivo, possibilmente alla prima vittoria esterna della gestione-Pagliari. Il quale, però, chiede a tutti di prestare molta attenzione alla formazione toscana.

“Anche il Prato – dice Pagliari – ha giocatori interessanti ed è strano che stia in quella posizione di classifica, che non merita. Noi dovremo essere molto bravi, se vogliamo fare un risultato importante. Ci siamo allenati bene. questo gruppo lavora sempre con la giusta consapevolezza. Ai giocatori l’ho ripetuto per tutta la settimana: il Prato ha elementi in gamba, ma noi dobbiamo trovare la nostra identità, con la qualità che risulti sempre attivata.

Il nostro gruppo ha modificato molto il profilo, con otto giocatori in entrata e otto in uscita. Tutto dipende, però, da come si affrontano le partite: sul campo tante cose passano in secondo piano. Qualità e quantità devono essere il motore delle nostre prestazioni”.

Un mercato di cui si è parlato molto nell’ambiente, anche con il patron Piero Camilli: la “sua” Viterbese si è modificata notevolmente e potrebbe anche non essere finita qui, visto che la società gialloblu potrebbe pescare tra gli svincolati per un terzino e un centrocampista.

“Sono molto soddisfatto – dice il patron Camilli – del nostro mercato. Abbiamo rimpiazzato i partenti con giocatori che promettono di più. Speriamo che a Viterbo riescano a far bene.”

continua sul CORRIERE DELLO SPORT

error: Content is protected !!