VITERBESE, COME CAMBIA CON CORNACCHINI?

Sarà sicuramente una VIterbese destinata a cambiare. Sarà una Viterbese che cercherà di trovare posto ai tanti rinforzi arrivati dal mercato invernale. E per non costringere i giocatori ad adattarsi in ruoli non propri – spesso in modo improponibile – allora è presumibile che Cornacchini cambierà il modulo, dalla cintola in su.

Difficilmente tornerà al 3-5-2, da sempre il suo preferito, sia perchè lo aveva già abbandonato nella seconda parte della sua precedente esperienza in gialloblu, sia perchè non risolverebbe il problema degli inserimenti dei tanti esterni che ha a disposizione.

Per cui è pensabile che opti per il 4-3-3, con via libera a Sandomenico nel suo ruolo naturale di esterno alto e di Falcone intermedio di centrocampo. Da decidere anche se Doninelli potrà essere l’altro intermedio o se punterà sull’ex-Siena come centrale, lasciando ad un altro il compito più esterno.

L’importante è che Cornacchini sia il tecnico che era piaciuto molto da luglio in poi e non quello che negli ultimi tempi aveva sbagliato qualcosa, soprattutto non era sembrato più “padrone” della squadra. Ma stavolta la squadra sarà diversa è lui non avrà più undici uomini contati!

error: Content is protected !!